Murilo onnipresente, Tassi che piglio! Pagelle Viterbese-Casertana 5-2

NewTuscia – VITERBO / Le pagelle del match di ieri. La Viterbese ha schiantato la Casertana con il sonoro punteggio di 5-2

Daga, 6. Particolari colpe nei gol subiti non le ha, la prima è una fucilata, da molto lontano si ma sempre difficile da intercettare. Attento nelle uscite

Urso, 6.5. Nel primo tempo perde un paio di palloni sanguinosi ma nella ripresa è molto più vivo e manda in gol Simonelli con un taglio perfetto

Camilleri, 6. Non ha colpe specifiche sui gol subiti, un fallaccio gli costa il giallo tendente all’arancione. Attento nel complesso.

Mbende, 6.5. Ha il merito di portare avanti i suoi grazie ai centimetri che possiede, fisicamente insuperabile ma si perde Matos sulla rete del 2-2 (benché in probabile fuorigioco)

Baschirotto, 6. Non il solito motorino ma si fa rispettare sia in fase offensiva sia in quella difensiva. Nel finale rischia l’ennesimo gol con una gran botta da fuori.

Palermo s.v. Si infortuna poco dopo il quarto d’ora, problemi muscolari per lui

Adopo, 5.5. Perde tanti, troppi palloni che potevano costare caro, su uno di questi rischia di mandare in gol gli avversari ma ringrazia il rientro di Murilo. Prova la soluzione personale dalla distanza ma non è giornata.  Forse la peggior prestazione da quando è a Viterbo, capita.

Salandria, 6.5. Torna ad alzare i giri come ad inizio stagione, lo trovi dappertutto ed ha anche il merito di battere l’angolo per la rete di Murilo. Unica pecca? Accorcia in ritardo su Pacilli, lasciando tirare l’ex gialloblù.

Simonelli, 7.5. Ci mette lo zampino con la punizione probabilmente provata in allenamento, molto attivo in fase offensiva con poche pause nel corso dei 90 minuti. Elimina il tabù del gol con un tocco facile facile

Tounkara, 7. A volte lo trovi, a volte no ma segna il gol della sicurezza (quello del 4-2) e con una grande giocata mette Urso solo davanti al portiere. Peccato per il rigore battuto con poca cattiveria e “voglia” di segnare.

Murilo, 8.5. Immenso, sublime, onnipresente. Stacco da difensore centrale che riporta in vantaggio i suoi, poco prima si era conquistato il rigore poi sbagliato da Tounkara e centrato la traversa con un destro a giro fantastico. Nella ripresa manda anche Tassi in gol. Ah, non finisce qui: salva Adopo che aveva perso un pallone pesantissimo, rientro da professionista vero e fallo conquistato. Punta, terzino, esterno: onnipresente!

Tassi, 7.5. Arrivato nel mercato di Gennaio, finora quasi mai impiegato causa acciacchi fisici. Entra all’ora di gioco e con una grande giocata manda in gol Tounkara. Si prende la gloria personale saltando il portiere e ribadendo in rete con dedica alla fidanzata.

Ammari, 5.5. Lascia intravedere i buoni piedi che ha a disposizione ma è troppo evanescente in entrambi le fasi di gioco, complice una condizione fisica non ancora al top. Nonostante fosse entrato per Palermo infortunato, esce nell’ultimo quarto d’ora di gioco.

Besea, 6. Il solito Besea, tanta legna quando serve. Tatticamente utilissimo in certe fasi di gioco.

Bianchi s.v

Bezziccheri 5.5. Entra negli ultimi 3 minuti di gioco, giusto in tempo per mangiarsi un gol di testa con una postura scorretta del corpo.