Emissione 2/2024 – Quinto Centenario dello Stabilimento della Sede dell’Ordine in Viterbo

 

Data di emissione:21 maggio 2024.

 

Valori:          € 1,25, € 2,75, € 2,90, (serie) e € 4,05 (foglietto).

 

Soggetto:Nel 1524, il Gran Maestro Villiers de l’Isle-Adam fece richiesta al Papa Clemente VII della città di Viterbo come sede per i Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni, detti anche Giovanniti. La storia del Sovrano Militare Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta, è millenaria e gloriosa. Tuttavia, il periodo che va dalla partenza dall’isola di Rodi il 1° gennaio 1523 all’insediamento sull’isola di Malta il 26 ottobre 1530, rappresenta un momento cruciale per questa nobile istituzione, determinata anche dalla ricerca faticosa e sofferta di una nuova e dignitosa collocazione geografica, per mantenere intatto il carattere della propria sovranità, anche a livello territoriale. In questo contesto si inserisce la sede di Viterbo, presso la Rocca dell’Albornoz, dal 1524 al 1527.

 

Il francobollo da € 1,25 raffigura la Chiesa dei SS. Faustino e Giovita, in Viterbo, risalente al XIII secolo e completamente ricostruita nel 1759. Raggiunse il suo momento di massimo splendore all’inizio XVI secolo quale Chiesa Conventuale e Magistrale dei Cavalieri Ospitalieri durante la loro permanenza a Viterbo. Vi vengono tuttora officiate le celebrazioni della Delegazione di Viterbo-Rieti dell’Ordine di Malta.

Il francobollo da € 2,75 rappresenta l’icona della Vergine con Bambino, detta Madonna di Costantinopoli, venerata nella Chiesa dei SS. Faustino e Giovita in Viterbo. Venne donata dai Cavalieri Giovanniti al Popolo Viterbese, al momento di lasciare definitivamente la Città dei Papi nel 1527, in segno di affetto e gratitudine per l’ospitalità ricevuta.

Il francobollo da € 2,90 rappresenta la Basilica di S. Maria della Quercia, in Viterbo. Inizialmente costituita da una piccola chiesa costruita nel 1467, per venerare la tegola votiva raffigurante la Madonna della Quercia, venne poi ampliata nel corso del XVI secolo. Ad essa gli Ospitalieri si legarono fin dalle sue origini e tuttora  vi si celebrano solenni liturgie eucaristiche con la partecipazione della Delegazione di Viterbo-Rieti dell’Ordine di Malta.

 

In ciascun francobollo sono inserite le scritte “SOVRANO MILITARE ORDINE DI MALTA” e “POSTE MAGISTRALI”, la leggenda descrittiva delle rispettive immagini, lo stemma delle attività dell’Ordine, il logotipo appositamente realizzato per le celebrazioni del Quinto Centenario dello Stabilimento della Sede dell’Ordine in Viterbo e il rispettivo valore facciale, “€ 1,25”, “€ 2,75” ed “€ 2,90”.

 

Il foglietto riproduce, sull’intera superficie, l’adattamento grafico di una stampa d’epoca della Rocca dell’Albornoz, in Viterbo, tratta dalla Biblioteca Magistrale del Sovrano Ordine di Malta. Costruita nel XIV secolo, la Rocca fu più volte distrutta e ricostruita nel corso dei secoli, modificando nel tempo le sue sembianze originarie. In essa, i Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni stabilirono la propria sede durante la loro permanenza a Viterbo, dal 1524 al 1527. La parte centrale, racchiusa dalla dentellatura, a costituire il francobollo, racchiude un particolare della facciata della Rocca. Al suo interno sono inserite le scritte “SOVRANO MILITARE ORDINE DI MALTA” e “POSTE MAGISTRALI”, lo stemma delle attività dell’Ordine ed il valore facciale “€ 4,05”. Nel foglietto in basso al centro, è presente la scritta “QUINTO CENTENARIO DELLO STABILIMENTO DELLA SEDE DELL’ORDINE IN VITERBO”, le date “1524” e “2024” e la leggenda “Rocca dell’Albornoz, Viterbo (stampa d’epoca)”. In alto a sinistra è inserito il logotipo appositamente realizzato per le celebrazioni del Quinto Centenario dello Stabilimento della Sede dell’Ordine in Viterbo.

 

Formato Francobolli:40 x 52 mm e 52 x 40 mm (serie), 52 x 40 mm (foglietto).

 

Formato Foglietto:136 x 100 mm.

 

Carta:bianca, non fluorescente con gommatura polivinilica.

 

Colori:quattro.

 

Dentellatura:13 (serie e foglietto).