di Miranda Bocci

NewTuscia  – VITERBO  – Ultimo lavoro in uscita presso tutte le librerie “ Lo specchio di Eva”. Per una riflessione sulla violenza di genere. E non solo.

Si tratta di un testo composito, ricco di contributi variegati e complementari che affrontano la tematica attraverso una prospettiva giuridica, filosofica, psicologica, antropologica storica e medica, per una rinnovata riflessione “interdisciplinare”, al fine di comprenderne la genesi, le radici e le implicazioni della violenza e della disparità di genere.

Nel volume l’avvocata Annunziata Staffieri, capo processo INL, socia FIDAPA e autrice di libri e articoli in materia, ha curato, in particolare, il capitolo IV, dedicato al seguente tema: “Disparità di genere: gli ostacoli e gli strumenti per l’equità di genere nel mondo del lavoro”.

Dopo aver approfondito il principio di parità di genere nell’ambito della normativa nazionale e sovranazionale, si è soffermata sui dati purtroppo non incoraggianti del “gender gap”, passando in rassegna le varie cause che sono alla base del divario di genere nei vari contesti organizzativi.

Ha, infine, analizzato gli strumenti da implementare ai fini del raggiungimento di una piena ed effettiva parità di genere; tra questi merita di essere ricordata, in particolare, la certificazione della parità di genere, alla luce della UNI/PdR 125:2022.

L’ avv. Staffieri ha dichiarato:

“ Mi sia consentito di esprimere la mia profonda gratitudine alla Consigliera Nazionale di parità, Francesca Bagni Cipriani, per aver curato la Prefazione al libro e alle coordinatrici della rete nazionale dei CUG, Oriana Calabresi e Antonella Ninci, sia per aver curato l’introduzione al libro che per il sostegno e l’incoraggiamento”.

Uno speciale ringraziamento, infine, va al “team editoriale” che ha lavorato per dare forma a questa opera.

Da soli si va veloci,

ma insieme si va lontano‼️