NewTuscia – VITERBO – Ha preso il via a Malaga, in Spagna, la nuova tappa dell’Erasmus Arbitrale. Tra i selezionati anche un giovane fischietto della Tuscia, Luigi Di Ruccio, nato a Salerno nel 2002, studia giurisprudenza all’Università Luiss di Roma ed è iscritto alla sezione di Viterbo dell’associazione italiana arbitri presieduta da Luigi Gasbarri.

In totale sono otto gli arbitri italiani coinvolti in questo importante progetto di crescita e sono accompagnati da Renato Faverani, componente della Commissione per l’Erasmus Arbitrale ed assistente della finale della World Cup 2014 in Brasile. Gli otto italiani saranno impegnati nella direzione delle partite dell’IberCup Spain, in programma fino ad oggi, martedì 26 marzo, e in una serie di incontri tecnici.

Nella prima giornata i selezionati hanno partecipato a una riunione tecnica, durante la quale sono stati mostrati alcuni filmati che sono serviti da spunto per discutere collegialmente su argomenti come management/equilibrio tecnico e disciplinare, teamwork, priorità. Nel pomeriggio i fischietti si sono spostati in un campo sintetico, dove hanno fatto una sessione pratica specifica per il ruolo degli assistenti arbitrali, con esercizi ripresi a video riguardanti anche la rilevazione dei fuorigioco.

Nei giorni successivi si sono alternati direzione di gare e allenamenti. Un evento importante questo Erasmus arbitrale e la sezione AIA di Viterbo e il presidente Gasbarri sono giustamente orgogliosi del loro iscritto.

Notizie Viterbesi