NewTuscia – TARQUINIA – Si è svolta giovedì l’ennesima giornata di pulizia promossa dal network SeAmiTarquinia alla Turchina, ed in particolare in prossimità del percorso giallo della sentieristica di Ennicvs.

Fabio Gagni, col supporto di alcuni volontari, ha rimosso una quantità vergognosa di ingombranti, tra cui elettrodomestici, una cucina economica, reti, una bombola del gas.

Con la preziosa collaborazione dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport sezione di Tarquinia, dell’ASD Archeobike & Tarkna trekking e delle tante persone che hanno avanzato segnalazioni, la zona boschiva è ora ben pulita, in quanto tutti i rifiuti sono stati conferiti all’isola ecologica.

Ma, ciò che ricorda Gagni, è che al di là dell’operazione ecologica, conta anche CAPIRE che le nostre azioni hanno un forte IMPATTO sull’ambiente.

L’opera di valorizzazione del patrimonio boschivo e naturalistico portata avanti da Ennio Soldini, Tarkna Trekking, Archeobike, UNVS e tutti i loro volontari, nonchè dal CAI – Club Alpino Italiano non è volta soltanto a creare un’offerta per il turismo lento e per lo sport outdoor: promuove anche una consapevolezza nuova e piena per l’importanza della natura, insegna ad amarla ed a rispettarla facendocela percepire come qualcosa di molto vicino a noi, ricrea quella connessione all’ambiente di cui troppo spesso, nella società moderna, ci dimentichiamo.
Gagni ha commentato: “Ora è tutto pulito e non vediamo l’ora che arrivi domenica, per goderci al meglio la bellissima prima edizione della Festa della Primavera, organizzata e promossa con enorme impegno e passione dalle associazioni sportive tarquiniesi a cui non smetteremo MAI di dire GRAZIE ed a cui siamo tutti debitori per l’azione volontaria, gratuita ed apolitica portata avanti a beneficio del territorio”.