NewTuscia – ROMA – “L’Aquila, città natale che custodisce le radici della mia identità, si prepara a brillare come Capitale della Cultura nel 2026, un riconoscimento che non solo celebrerà la sua straordinaria storia e il suo patrimonio culturale, ma che aprirà anche le porte ad un futuro di rinascita e prosperità come portavoce del ruolo cruciale che rivestono le aree interne nel contribuire a destagionalizzare e offrire un’esperienza autentica visitatori” dichiara Alessandra Priante presidente Enit.