NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – Nel rispetto dei diritti della persona indagata e della presunzione di innocenza, per quanto risulta allo stato, salvo ulteriori approfondimenti e in attesa del giudizio, si comunica quanto segue: Nella tarda mattinata dello scorso 22 febbraio personale della Polizia di Stato di Terni ha tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio, un 31enne tunisino, irregolare sul territorio nazionale.

Nello specifico le Volanti erano intervenute nel centro cittadino per una rissa segnalata fra persone di lingua araba, tra le quali il nordafricano arrestato. I fatti risalgono alla scorsa estate quando, una sera di luglio, un tunisino si presentava al pronto soccorso dell’ospedale di Tarquinia con una ferita da arma da fuoco all’addome.

Le successive indagini, condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Viterbo e dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Tarquinia e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia, hanno consentito la ricostruzione della vicenda. Quella sera la vittima si trovava presso il bosco di Montalto di Castro insieme ad alcuni suoi connazionali.

Nel corso di una violenta lite, scaturita nell’ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti, la stessa veniva attinta da un colpo di pistola, riuscendo comunque a fuggire e a raggiungere il nosocomio. L’attività investigativa si concludeva con l’emissione da parte del Giudice per le Indagini Preliminari di Civitavecchia della misura cautelare per tentato omicidio e porto illegale di armi da sparo nei confronti dello straniero che, senza fissa dimora, si rendeva subito irreperibile fino ad essere fermato la settimana scorsa a Terni.