NewTuscia – ROMA – Grazie alla determinazione del premier Meloni, e in particolare del ministro Lollobrigida, finalmente l’agricoltura è diventata un tema centrale nell’agenda politica europea. Fino ad oggi, infatti, le imprese agricole sono state considerate vittime designate in nome di un ambientalismo sfrenato e ingiustificato. Per merito dell’Italia, invece, finalmente la musica è cambiata e si è tornati a parlare di una sacrosanta modifica della Pac e il riconoscimento del ruolo dell’agricoltore come custode del territorio. Tutte battaglie che anche come Regione Lazio stiamo combattendo a fianco al Governo nazionale, perchè, è indubbio, che di qualsiasi riforma a livello europeo i primi a beneficiarne sono proprio le amministrazioni locali».

Lo ha dichiarato l’assessore al Bilancio, alla Programmazione economica, all’Agricoltura, alla Sovranità alimentare, alla Caccia e alla Pesca e ai Parchi e alle Foreste della Regione Lazio, Giancarlo Righini.