NewTuscia – ROMA – Antonello Aurigemma, Presidente del Consiglio regionale del Lazio, è stato eletto come nuovo Coordinatore della Conferenza delle Regioni dai Presidenti riuniti in Assemblea Plenaria presso il Consiglio regionale della Toscana.

“Un ruolo importante che penso debba essere scevro da influenze politiche – ha commentato il presidente Aurigemma – Noi dobbiamo ribadire con forza la centralità della Assemblee legislative e il diritto di poter rappresentare i nostri territori. Voglio ringraziare il Coordinatore uscente Roberto Ciambetti, Presidente del Consiglio regionale del Veneto: la mia intenzione è continuare la strada da lui intrapresa in questi anni. La nostra squadra può avere un peso se possiamo essere uniti per poter rappresentare al meglio i nostri cittadini.”

A fare le congratulazioni al neo eletto il Presidente della regione Lazio Francesco Rocca.  “La nomina del presidente Aurigemma – ha evidenziato il Presidente – è un riconoscimento dell’impegno che la Regione Lazio assicura nella Conferenza delle Regioni. Sono sicuro che l’importante incarico è frutto della sua dedizione politica e passione per la capacità di collaborazione. Auguro a lui e a tutta la Conferenza un mandato proficuo e pieno di successo. Sono certo che il loro lavoro contribuirà in modo significativo al progresso e alla prosperità delle comunità locali, promuovendo una legislazione equa ed efficace per i cittadini”.

La sua nomina fa parte del rinnovamento degli Organi; il Presidente del Consiglio regionale della Calabria, Filippo Mancuso, è stato eletto Vice Coordinatore ed è stata riconfermata come Vice Coordinatrice Emma Petitti, Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna.

L’armonizzazione delle politiche legislative, con il riordino del numero dei consiglieri regionali sono al centro del lavoro dei presidenti, per garantire la crescita e la valorizzazione del ruolo delle Assemblee legislative e delle Regioni attraverso temi condivisi e il miglioramento dell’assetto istituzionale del rapporto con lo Stato.

Nel Comitato di Coordinamento sono stati eletti Stefano Allasia, Presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Roberto Ciambetti, Roberto Paccher, Presidente del Consiglio regionale del Trentino-Alto Adige, Presidente del Consiglio regionale del Veneto, Claudio Soini, Presidente della Consiglio della Provincia autonoma di Trento, Antonio Mazzeo, Presidente del Consiglio regionale della Toscana, Quintino Pallante, Presidente del Consiglio regionale del Molise e Marco Squarta, Presidente del Consiglio regionale dell’Umbria.

In rappresentanza delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome in seno al Comitato delle Regioni sono stati nominati Gaetano Galvagno, Presidente dell’Assemblea regionale siciliana, come membro titolare e Federico Romani, Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, come membro supplente.

Mentre le deleghe ai Coordinamenti sono state ripartite nel seguente modo: agli Affari europei, Roberto Ciambetti Presidente del Consiglio regionale del Veneto; sulla valutazione delle Politiche pubbliche, Alberto Bertin Presidente del Consiglio regionale della Valle d’Aosta; alle commissioni e osservatori sul contrasto della criminalità organizzata e promozione della legalità, Carmine Cicala Presidente del Consiglio regionale della Basilicata; Responsabile rapporti con i Co.Re.Com., Quintino Pallante Presidente del Consiglio regionale del Molise; regioni a statuto speciale e delle Province autonome, Roberto Paccher Presidente del Consiglio regionale del Trentino-Alto Adige; difesa civica e gli organi di garanzia: Gennaro Oliviero, Presidente del Consiglio regionale della Campania; commissioni salute, Gianmarco Medusei Presidente del Consiglio regionale della Liguria; lavoro e sicurezza: Antonio Mazzeo, Presidente del Consiglio regionale della Toscana; pari opportunità e rappresentanza di genere, Emma Petitti Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna.

Fonti: Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative