NewTuscia – ROMA – È finita 8 a 3 la Crazy challenge tra Nazionale di Calcio a 5 per persone con problemi di salute mentale “Crazy for Football” e la Mercedes Benz Financial Services Italia (Merfina). L’amichevole di lusso si è svolta al Palatolive di Roma e come sempre è stata l’occasione per dimostrare come lo sport sia uno strumento di inclusività oltre che di divertimento.

Fortissime le due squadre in campo. La nazionale Crazy for Football è la detentrice del mondiale vinto proprio a Roma nel 2018 sotto la guida del ct Enrico Zanchini. Ma all’altezza dello scontro si è dimostrata anche la rappresentativa Mercedes Benz Financial Services Italia che si è allenata duramente per essere pronta all’importante sfida.

“Con questa partita- ha commentato al termine del match Santo Rullo, fondatore della Crazy for Football- siamo nuovamente qui, con Mercedes Benz Financial Services, a rappresentare una condizione di diversità, quella della salute mentale, ormai sempre più diffusa. Questo progetto sta diventando una testimonianza di come lo sport può essere di grande aiuto per la salute mentale e non solo. Lo è anche in un ambito lavorativo come quello di una grande azienda come elemento di inclusione”.

“Iniziative come questa- ha aggiunto Maria Rosa Riba Mosull, responsabile di Diversity and inclusion di Mercedes Benz Financial Services Italia- sono fondamentali. L’inclusione è un valore che ci rappresenta come azienda e che lo sport favorisce. E’ un esperienza che vogliamo ripetere”. Alla premiazione era presente anche la Figc nella persona di Giovanni Sacripante, responsabile nazionale.