NewTuscia – TARQUINIA – Fratelli d’Italia a Tarquinia ha celebrato il Giorno della memoria dei martiri delle foibe. Una commemorazione importante che si è svolta alla presenza di tanti cittadini, militanti e politici al Monumento dei caduti dove hanno partecipato anche alcuni esuli (Dott. Rotelli e Prof.sa Giorgolo). Gli stessi pochi minuti prima hanno testimoniato un commosso ricordo personale e dei parenti che hanno vissuto le situazioni agghiaccianti di quella triste parentesi mai chiusa della nostra storia. L’Assessore Alberto Riglietti esponente del partito della Meloni a Tarquinia ha portato i saluti della Consigliera Regionale Valentina Paterna.

Il suo intervento insieme a quello di Franco Trippanera e di due giovanissimi militanti ha messo in evidenza le vicissitudini di molti italiani costretti a lasciare le loro case nei territori giuliani dalmati e istriani per il solo fatto di essere italiani. Quello di oggi riferiscono da Fratelli d’Italia è un atto dovuto di grande rispetto per tutte quelle persone che hanno voluto essere italiani fino in fondo, trovando purtroppo una non facile accoglienza nel momento del rientro in patria. Ringraziamo i tanti ragazzi di Gioventù Nazionale che hanno rappresentato fatti ed eventi ricordando la tragedia perpetrata dai partigiani Titini in Jugoslavia dove migliaia di persone, nostri fratelli e figli d’Italia hanno perso la vita barbaramente, e questo non può e non deve essere mai dimenticato. Una corona d’alloro è stata infine posta a memoria del ricordo con un commosso minuto di silenzio per ricordare chi è stato per tanti anni dimenticato. Si ringrazia il Consigliere Ricci,  Bendotti e i ragazzi di gioventù nazionale per l’organizzazione dell’evento.

Fratelli d’Italia Tarquinia