NewTuscia – MONTEFIASCONE – “Dispiace che, anche quando si tratta di tutela di interessi così alti e importanti, le forze politiche e gli esponenti locali, offuscati da personalismi e logiche di parte, non riescano ad esprimere unanime soddisfazione”.

Dirette al segno le parole della prima cittadina di Montefiascone Giulia De Santis. Con destinatario politici che sul colle si dividono su tematiche importanti come quelle della sanità. “Ma io vado oltre tutto questo”, sottolinea, “e come massimo rappresentante del Paese ed a nome di tutta la Giunta accolgo con grande entusiasmo la notizia dell’avvio dei lavori per la realizzazione della Casa e dell’Ospedale di Comunità nel territorio comunale, finanziati dall’Unione europea NextGenerationEU, fondi Pnrr. La casa di comunità offrirà tutti quegli interventi di assistenza sanitaria primaria che garantiscono la promozione e la prevenzione della salute, con spazi dedicati per i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, gli infermieri di famiglia o di comunità e gli assistenti sociali. Il progetto prevede, inoltre, la realizzazione di nuovi ambulatori (odontoiatrico, otorino, oculistico, medicheria, ambulatorio multidisciplinare, TAO, cardiologia), gli uffici Adi e altre attività correlate che andranno ad integrare quelle già esistenti. Insomma, un grande obiettivo per il nostro comune che concorrerà ad assicurare piena dignità alla sanità e al benessere della cittadinanza e di tutto il territorio della provincia di Viterbo. Un risultato importante che vede ancor più garantiti cura e servizi di assistenza di qualità ai pazienti, ma anche lo sviluppo di una sanità più vicina alle persone in un sistema in cui sia sempre più forte l’integrazione tra la rete ospedaliera e quella territoriale, attraverso la presenza di strutture intermedie e tecnologie in grado di rispondere a ogni esigenza di cura.