Sabato 2 e domenica 3 dicembre apertura straordinaria di 83 siti tra ville, parchi, giardini e complessi architettonici e paesaggistici. Le 24 dimore storiche della Tuscia

Stefano Stefanini

NewTuscia  – ROMA – La Regione Lazio, in collaborazione con Lazio Innova, promuove un’apertura straordinaria di palazzi, ville, parchi, complessi paesaggistici, monumentali e architettonici che fanno parte della Rete delle Dimore Storiche del Lazio: 83 splendidi luoghi distribuiti nelle 5 Province del Lazio saranno visitabili gratuitamente il 2 e 3 dicembre.

Orari e condizioni di visita variano da luogo a luogo e sono riportati nella sezione “Modalità di Accesso” delle schede descrittive di ogni location che partecipa all’iniziativa.

L’impegno della Regione Lazio per valorizzare le dimore storiche

La Regione Lazio sostiene la valorizzazione del patrimonio costituito da dimore, ville, complessi architettonici, parchi e giardini di valore storico e culturale (L.R. Lazio 20 Giugno 2016, n. 8).

LA RETE REGIONALE

In attuazione della legge, la Direzione Regionale Cultura e Lazio Creativo (Area Valorizzazione del Patrimonio Culturale) promuove la Rete regionale delle dimore, ville, complessi architettonici e del paesaggio, parchi e giardini di valore storico e storico-artistico.

La Rete, che attualmente conta 184 dimore, viene aggiornata annualmente, attraverso un bando pubblico rivolto a soggetti pubblici o privati proprietari di dimore storiche che, nei termini previsti, presentano domanda di accreditamento, dimostrando di possedere i requisiti e le caratteristiche di maggiore importanza dal punto di vista storico, architettonico ed ambientale.

GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO

Valorizzare il patrimonio culturale del Lazio e considerare la bellezza come base per lo sviluppo del territorio, dell’economia e del turismo sono le idee ispiratrici della legge regionale del 2016, che ha costituito la “Rete delle dimore storiche del Lazio” e dello stanziamento di importanti risorse per la manutenzione e il recupero degli edifici storici. Ciò in primo luogo perché si ritiene opportuno lasciare alle generazioni future le ricchezze che si è avuto la fortuna di ereditare, ma anche per costruire un nuovo modello di sviluppo, nel quale il rilancio del patrimonio culturale è un cardine fondamentale.

I FONDI REGIONALI PER RECUPERO E MANUTENZIONE

Dal 2018, la Regione stanzia importanti risorse per finanziare, attraverso un avviso pubblico, interventi di manutenzione e recupero delle dimore storiche.

Tale avviso favorisce progetti di restauro e riqualificazione mirati a rendere questi siti accessibili e fruibili in piena sicurezza. I proprietari o gestori dei beni già accreditati nella Rete possono richiedere contributi fino a 50 mila euro nella misura del 50% delle spese ammissibili per i soggetti privati, del 70% per i soggetti pubblici e del 100% nel caso di piccoli comuni entro i 15 mila abitanti, o per i comuni in stato di dissesto finanziario dichiarato. Tra le spese finanziabili, quelle per esecuzione di lavori, per la progettazione o l’acquisto di attrezzature, allestimenti e arredi. Ammesse anche, per il 5% dei costi complessivi, le spese relative alla promozione e comunicazione del bene e del territorio di riferimento.

I beni devono risultare già visitabili da parte del pubblico o, in alternativa, deve essere dimostrato che la fruibilità pubblica possa essere consentita in piena sicurezza grazie ai lavori di ristrutturazione.

Già con l’Avviso 2021, la Regione aveva stanziato oltre 1,4 milioni di euro per il finanziamento di 32 progetti in altrettante dimore storiche del Lazio.

Questi i 24 siti della Tuscia :

1 ACQUAPENDENTE BOSCO MONUMENTALE DEL SASSETO E GIARDINO CAHEN D’ANVERS

2 BASSANO IN TEVERINA COMPLESSO DELLA TORRE DELL’OROLOGIO

3 BOLSENA COMPLESSO DI VIALE COLESANTI

4 BOLSENA PALAZZO DEL DRAGO

5 BOLSENA PALAZZO COZZA CAPOSAVI

6 BOMARZO PALAZZO ORSINI – CASTELLO DI MUGNANO

7 GRAFFIGNANO CASTELLO BAGLIONI

8 LATERA PALAZZO FARNESE

9 MONTEFIASCONE PALAZZO SCOPPOLA IACOPINI

10 MONTEFIASCONE ROCCA DEI PAPI

11 NEPI PALAZZO COMUNALE

12 ORIOLO ROMANO PARCO VILLA ALTIERI

13 PROCENO CASTELLO DI PROCENO

14 PROCENO PALAZZO GUIDO ASCANIO SFORZA

15 RONCIGLIONE VILLA LINA

16 SORIANO NEL CIMINO PALAZZO CHIGI ALBANI

17 SORIANO NEL CIMINO TORRE DI CHIA (CASTELLO DI COLLE CASALE)

18 SUTRI VILLA SAVORELLI

19 TARQUINIA PALAZZO VIPERESCHI

20 TARQUINIA VILLA BRUSCHI-FALGARI

21 VALENTANO PALAZZO FARNESE (ROCCA)

22 VALENTANO PALAZZO COMUNALE

23 VIGNANELLO COMMENDA DEI CAVALIERI DI MALTA

24 VITERBO PALAZZO CHIGI