NewTuscia – VITERBO – Questa mattina in piazza del Plebiscito le donne del dipartimento tutela delle vittime di Fratelli d’Italia Viterbo si sono riunite per promuovere la campagna lanciata a livello nazionale in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

“Fiori arancioni, fiori arancioni che simboleggiano l’energia, la vitalità, la forza, l’ottimismo, il sole. Per questo l ONU ha istituito nel 1999
l’Orange Day, colore simbolo di un futuro senza violenza sulle donne, che nella loro indole, nella loro bellezza, nella loro vita riflettono tutta la simbologia del colore arancione. Il Dipartimento Tutela Vittime Fratelli d’Italia, da sempre ha abbracciato la causa, proponendo iniziative a tutela delle possibili vittime, come la divulgazione di opuscoli sui “7 segnali di allarme”, per fare in modo che vi sia un opera continua di prevenzione, vicinanza, consapevolezza per individuare un amore malato e dare gli strumenti per rafforzare il coraggio della denuncia e far comprendere che nessuna donna è sola e può e deve essere ascoltata, protetta, salvata anche dalle persone intorno a lei che si rendono conto delle forti problematiche che quella donna sta vivendo, non dimenticando che la sottomissione, l’essere ostaggio, la violenza può essere anche dal punto di vista morale, psicologica, economica. A questo proposito è importante sapere che esiste un numero verde il 1522 “help live contro stalking e violenza “, attivo 24 h su 24, gratuito anche da cellulare, che tutti e ripeto tutti possiamo chiamare per chiedere aiuto immediato o semplicemente per chiedere un consiglio, con la garanzia dell’anonimato. Non abbiamo più scuse, ma il dovere di ascoltare, comprendere, denunciare, per fate in modo che vi sia un cambiamento radicale e davvero l arancione sia solo il colore della Vita.”

Presenti all’evento la responsabile del dipartimento tutela delle vittime di Fdi Viterbo Serenella Bovi, i consiglieri del gruppo Fdi in comune a Viterbo Allegrini, Sberna e Achilli insieme a donne e uomini della società civile.

Dipartimento tutela delle vittime
Fratelli D’Italia di Viterbo