In una cerimonia emozionante che ha avuto luogo questa mattina presso Piazza del Plebiscito, alla presenza del Prefetto, S.E. Dott. Antonio Cananà, delle Autorità Civili, Militari e Religiose e del Presidente Avis Provinciale di Viterbo, Luigi Ottavio Mechelli, tre donatori Avis della Provincia di Viterbo sono stati insigniti del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana per il loro straordinario impegno e dedizione alla causa del dono del sangue.

In particolare, Chiarapini Gianpaolo appartenente all’Avis di Gradoli con 106 donazioni, Ceccacci Giovanni iscritto all’Avis di Tuscania con 133 donazioni e Cioccolini Enricosocio Avis di Vignanello con113 donazioni sono stati celebrati per il loro coraggio e altruismo nel donare il loro sangue in numerose occasioni.

La loro umiltà e generosità sono un esempio per tutti, mostrando che ognuno di noi può fare la differenza nella vita degli altri con un gesto così semplice ma fortemente significativo.

Questa è la missione giornaliera dell’Avis Provinciale di Viterbo e con la cerimonia d’oggi, oltre ai riconoscimenti dati ai tre donatori, si è voluto esprimere una profonda gratitudine per l’impegno costate e sempre crescente nel mondo del volontariato e della donazione da parte di tutti i donatori della Provincia di Viterbo.