NewTuscia – BOLSENA – Tante importanti novità in arrivo per il Cammino dell’intrepido Larth, il percorso di trekking su 58 chilometri diviso in tre tappe tra Orvieto, Bolsena e Civita di Bagnoregio realizzato dalle guide escursionistiche Luca Sbarra ed Emanuele Rossi e dalla casa editrice Intermedia Edizioni di Claudio Lattanzi.

A distanza di sole tre settimane dalla presentazione del progetto alla Fiera del turismo di Rimini, il cammino è stato recensito dal portale camminiditalia.org, il principale strumento di informazione italiano dedicato al settore del trekking che lo saluta come una importante novità. Con la società pugliese proprietaria del portale i promotori del progetto stanno anche ragionando per future collaborazioni sul fronte promozionale.

La seconda novità è relativa alla convenzione stipulata con la fondazione Faina nel cui museo di piazza Duomo ad Orvieto è custodita la monumentale scultura in pietra che raffigura l’eroico guerriero etrusco a cui è dedicato il progetto. Con il presidente della fondazione Daniele di Loreto, tra i primissimi sostenitori dell’iniziativa, è stata siglata la convenzione che consentirà di allestire il punto di accoglienza ed il bookshop all’interno del museo. A partire da lunedì sei novembre si entrerà nel vivo con la possibilità per i camminatori di acquistare la guida e le credenziali all’interno della reception del museo. Il museo Faina è destinato a ricoprire un’importanza fondamentale, essendo il luogo ufficiale da cui il cammino inizia e termina.

Ottima e proficua anche la collaborazione con l’amministrazione comunale di Orvieto. Il progetto dell’applicazione “Orvieto experience” che il sindaco Roberta Tardani ha presentato alla fiera di Rimini riscuotendo molto consenso ed interesse, sarà esteso anche alle proposte del turismo all’aria aperta, con il Cammino dell’intrepido Larth in testa. “Orvieto Experience” è l’applicazione che consente di scoprire la città attraverso itinerari esperenziali dedicati all’enogastronomia, all’artigianato e alle offerte turistiche.

In autunno ci sarà anche una importante presentazione pubblica del progetto, a cui saranno invitati tutti gli amministratori locali, compresi il sindaco di Bagnoregio Luca Profili, il sindaco di Bolsena Paolo Dottarelli, gli assessori Andrea Di Sorte, Raffaella Bruti e Roberto Basili, insieme a guide turistiche, escursionistiche, rappresentanti del mondo economico e delle associazioni di categoria.

“A meno di un mese dal lancio-dicono i promotori- il progetto sta decollando in maniera entusiasmante. Sono tantissimi i contatti che stiamo ricevendo da ogni parte d’Italia e dal nord Europa. Il nostro sforzo è quello di coinvolgere nell’iniziativa il maggiori numero di persone, associazioni, aziende ed enti perché il cammino è una risorsa che appartiene a tutti, in grado di creare valore a favore della comunità. Il nostro compito è stato quello di farlo partire in tempi stretti e garantire i servizi necessari per chi vuole compiere questa bellissima esperienza personale in un territorio meraviglioso come Orvieto e la Tuscia”.

Nasce il Cammino dell’Intrepido Larth tra Orvieto, Bolsena e Civita di Bagnoregio