NewTuscia – FARA IN SABINA – Militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Poggio Mirteto hanno arrestato in flagranza di reato un cinquantenne di nazionalità straniera, già noto alle FF.OO., ora indagato per aver violato un divieto di avvicinamento disposto a suo carico dal Tribunale di Rieti.

L’uomo, in evidente stato di alterazione dovuto verosimilmente ad una precedente assunzione di sostanze alcooliche, nonostante la misura cautelare a cui era stato sottoposto a seguito di varie denunce sporte a suo carico dalla sua ex compagna, si era presentato presso l’abitazione di quest’ultima con il dichiarato intento di voler ritornare a vivere con lei.

La donna, evidentemente preoccupata per quanto accaduto, ha allertato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Poggio Mirteto richiedendo un immediato intervento di una pattuglia Carabinieri. I militari giunti prontamente sul posto, dopo aver individuato il soggetto segnalato, constatata la violazione del divieto di avvicinarsi alla donna, lo hanno tratto in arresto in flagranza di reato.

L’uomo, dopo le formalità di rito, in ottemperanza a quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato associato presso la Casa Circondariale di Rieti.

Si precisa che il procedimento penale instaurato è nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali del soggetto denunciato saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.