NewTuscia – ROMA – “Siamo venuti a conoscenza del mancato pagamento della mensilità di settembre per i lavoratori alle dipendenze della Cooperativa Roma che si occupa di assistenza domiciliare a malti di Hiv, di Alzheimer, malati oncologici ed anziani. Questa incresciosa situazione è causata dalla mancata liquidazione, da parte del Dipartimento Politiche Sociali del Comune di Roma di fatture emesse dalla Cooperativa nei suoi confronti. Per scongiurare il rischio di pesanti ricadute in termini occupazionali e di assistenza ai cittadini fragili abbiamo chiesto di ripristinare con celerità il flusso di pagamenti delle fatture verso la Cooperativa per poter consentire la ripresa della regolare erogazione delle retribuzioni per i lavoratori. Se nel volgere di pochi giorni la situazione non sarà normalizzata la UGL Salute assumerà ogni forma di protesta consentita a tutela dei diritti e della dignità degli operatori coinvolti” dichiara in una nota il Segretario della UGL Salute Roma e Provincia Valerio Franceschini.