NewTuscia – CAPRANICA – Nella mattinata del 18.10.2023, la centrale operativa della compagnia carabinieri di Viterbo, dopo aver ricevuto la notizia sulla linea 112 del furto di una autovettura Fiat Panda rubata nel parcheggio di un esercizio commerciale, immediatamente diramava la nota di ricerca alle pattuglie in servizio in quel momento ed anche alle altre centrali operative presso le compagnie distaccate presenti nella provincia.

Ed infatti, pochi minuti dopo la pattuglia della stazione di Capranica intercettava il mezzo in questione sulla Sr Cassia e dopo un breve inseguimento, i militari riuscivano a bloccare l’autovettura con a bordo un pregiudicato 50 enne romano, residente ad Anguillara Sabazia, che veniva tratto in arresto. L’autorità giudiziaria dopo il rito direttissimo convalidava l’arresto e disponeva l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Il presente comunicato viene condiviso con la Procura della Repubblica di Viterbo e trasmesso per interesse pubblico.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA

Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva