Progettazione, edilizia e impianti: la community si incontra a SAIE, La Fiera delle Costruzioni, a Bari dal 19 al 21 ottobre 2023

NewTuscia – MILANO – Saranno 26 le aziende laziali presenti a SAIE, la Fiera delle Costruzioni – Progettazione, edilizia, impianti, che si svolgerà dal 19 al 21 ottobre alla Fiera del Levante di Bari. La tre giorni rappresenta l’appuntamento fondamentale per la filiera delle costruzioni, che conta ad oggi quasi 840mila imprese attive (fonte Movimprese) e determina, secondo le ultime stime di Federcostruzioni, circa un terzo del PIL del nostro Paese. SAIE 2023 sarà il momento più efficace non solo per discutere dei temi chiave dell’edilizia e dell’impiantistica, ma anche per valutare dal vivo le più recenti novità di prodotto per il settore.

Una fiera sempre più in crescita, forte dell’alternanza annuale strategica tra i poli di Bologna e Bari che l’ha resa il punto di riferimento per gli operatori di tutta Italia e non solo. Quest’anno, SAIE Bari potrà contare anche su due padiglioni espositivi in più rispetto alla scorsa edizione, su oltre 400 aziende in esposizione 75 associazioni partner. Saranno inoltre 25 le iniziative speciali e 123 i convegni formativi, in uno spazio espositivo caratterizzato da quattro saloni tematici sinergici – Progettazione e digitalizzazione; Edilizia; Impianti; Servizi e media.

“SAIE Bari è l’occasione da non mancare per gli operatori del settore delle costruzioni perché agisce da strumento di aggiornamento e da acceleratore di opportunità commerciali. Si tratta quindi di un appuntamento cruciale che permetterà ad aziende espositrici e visitatori di incontrarsi in presenza per rafforzare o creare nuove opportunità di mercato e networking. Dopo il successo della scorsa edizione di Bologna, che ha visto partecipare oltre 37mila visitatori, siamo entusiasti di riportare la fiera a Bari e di dare il nostro contributo al panorama edile italiano, offrendo attraverso momenti di formazione ed esposizione i migliori insights su tecnologie e soluzioni per le costruzioni. Il tutto in un polo, quello barese, in grado di attrarre eccellenze non solo dal Centro e dal Sud Italia, ma anche da altri bacini, come quello del Mediterraneo da cui arriveranno 10 delegazioni di buyer” – ha dichiarato Emilio Bianchi, Direttore Generale di SAIE.

IL FORMAT E LE INIZIATIVE DI SAIE

Saloni tematici, convegni, iniziative speciali e piazze d’eccellenza renderanno l’esperienza fieristica dinamica, permettendo ai visitatori di scoprire i principali trend del mercato e di immergersi nei progetti reali delle aziende partecipanti. Durante la manifestazione saranno toccate le tematiche cruciali della filiera: cantiere, efficienza energetica, digitalizzazione, integrazione edificio-impianto, transizione ecologia, nuove esigenze dell’abitare e del costruire, PNRR. Per affrontare al meglio questi argomenti, le iniziative speciali saranno distribuite su quattro percorsi specializzati: innovazione, sostenibilità, infrastrutture e persone al centro.

Vista la volontà delle aziende di dare risposte di prodotto sempre più evolute, a SAIE Bari non poteva mancare SAIE Innovazione, il percorso tematico dedicato alle aree espositive riguardanti la digitalizzazione, l’innovazione tecnologica, la progettazione parametria e la trasformazione digitale, fattori chiave per il futuro delle costruzioni. Numerose le piazze dimostrative protagoniste di questo focus come Piazza digitalizzazione ASSOBIM, e Piazza Agenzia del Demanio, dedicata ai temi del BIM, del Patrimonio Digitale e della valorizzazione degli immobili dello Stato.  A completare la rassegna di iniziative anche Area dimostrativa progettazione integrata e automazionePiazza Software tecnico AIST, SAIE Macchine e Attrezzature e il contest BIM&DIGITAL Award, promosso da Clust-ER Build in collaborazione con SAIE e ASSOBIM e con il fine di premiare i progetti che sfruttano le innovazioni digitali.

nuove direttive green europee stanno portando il sistema delle costruzioni nella direzione della transizione energetica, in quest’ottica SAIE Sostenibilità assume un ruolo fondamentale. Un percorso ad hoc pensato per approfondire sia il legame tra costruzioni e tutela dell’ambiente che il miglioramento del benessere indoor e outdoor. Una tematica centrale che collega molte iniziative speciali in programma come la Piazza Efficientamento energetico degli edifici, un’area dove le aziende presenteranno prodotti, servizi e case history. Inoltre, saranno presenti workshop, seminari specialistici e presentazioni commerciali. Completano il quadro di SAIE Sostenibilità altre iniziative speciali come: Piazza CasaClima Village, SAIE Serramenti, Finiture Tecniche e Colori, SAIE Alluminio, Piazza integrazione Off-site, Piazza Sismica ISI e Piazza Ceramica e Laterizio – Confindustria Ceramica.

Tra i focus tematici della fiera si aggiunge SAIE Infrastrutture, un percorso tematico lungo il quale verranno mostrate le eccellenze dei progetti italiani in ambito di ponti e viadotti, porti, stazioni e linee ferroviarie, strade e autostrade e interventi di riqualificazione urbana. In particolare, all’interno dell’area SAIE InCalcestruzzo si terrà la prima edizione degli Stati Generali del Calcestruzzo, che coinvolgerà tutti i maggiori protagonisti del comparto e farà il punto sulla tecnologia del calcestruzzo. Altra iniziativa in programma è SAIE Pavimenti e Rivestimenti, realizzata in collaborazione con Conpaviper e volta a valorizzare produttori e applicatori del mondo delle pavimentazioni.

Infine, SAIE Persone al Centro, uno spazio caratterizzato da momenti di formazione, dimostrazione e premiazione grazie alla collaborazione con partner aziendali strategici, scuole di formazione, enti nazionali e associazioni. Tra i premi e i contest sono previsti il Cassa Edile Awards che riconosce le imprese virtuose che si sono contraddistinte per il rispetto delle regole nel proprio lavoro, la finale nazionale di Ediltrophy, un torneo di arte muraria in collaborazione con FORMEDIL e le eccellenze delle scuole edili, e infine il contest Instagram “Il bello delle Infrastrutture – Ponti e Viadotti”, un concorso fotografico che mira a valorizzare e celebrare ponti e viadotti come elementi estetici.

“SAIE rappresenta un’opportunità fondamentale non solo per delineare la strategia sostenibile del nostro settore e tracciare la linea per il 2024, ma anche perché la Fiera ha un obiettivo sociale, ovvero ampliare la visione del mondo delle costruzioni facendo cultura sui temi della sostenibilità e dell’innovazione. La nostra sfida, all’interno di SAIE e nelle altre sedi, è trasmettere alle giovani generazioni, a partire dalle scuole elementari, il bello del costruire e spiegare quanto queste professioni siano altamente qualificanti e ben retribuite. Ed è proprio questo ciò che faremo a SAIE, dove approfondiremo le opportunità 4.0 nell’edilizia, le nuove tecniche costruttive, l’importanza dei materiali ecosostenibili e l’utilizzo di simulatori. Noi e tutti coloro che operano nel settore delle costruzioni abbiamo il compito di essere dei costruttori di bellezza. Farlo in un luogo di grande fermento culturale come Bari è motivo di grande orgoglio” – ha dichiarato Elena Lovera, Presidente Nazionale di Formedil.

“SAIE è un appuntamento importante, che siamo felici di presidiare con la quinta edizione dei Cassa Edile Awards, per la terza volta nella cornice di Bari. Sarà un momento di festa dove parti sociali e operatori potranno valorizzare le virtù e le eccellenze del settore delle costruzioni, e delineare un percorso culturale che porterà ad un’edilizia sostenibile, dove la sostenibilità significa anche sicurezza, formazione, legalità e lavoro regolare. Cassa Edile Awards nasce da un’intuizione brillante della Cassa Edile di Bari, condivisa con gli organizzatori di SAIE, con l’obiettivo di mettere al centro i valori etici del nostro sistema, ovvero il rispetto delle regole, dei contratti collettivi e delle norme di legge, perché solo così si può garantire un sistema che sia effettivamente virtuoso” – ha dichiarato Bianca Baron – Direttore della Commissione Nazionale Casse Edili (CNCE).