NEWTUSCIA/UMBRIA – TERNI – (Riccardo Frezza 10.10.2023) – Ieri mattina, presso la sede del Palazzo della Provincia di Terni, si sono aperte le conferenze partecipative sulla scuola, che definiranno il piano provinciale per la programmazione territoriale della rete scolastica e dell’offerta formativa 2022/2023 – 2023/2024 – 2024/2025.

Ad aprire le prime due riunioni, che si sono svolte nella sala del Consiglio, una per l’ambito Narnese-Amerino e l’altra per l’ambito Orvietano, è stata la Presidente della Provincia Laura Pernazza, che ha ringraziato le direzioni scolastiche, i Comuni, i sindacati e tutti gli altri soggetti interessati per la loro presenza.

La Provincia – ha detto – pone massima attenzione e massimo impegno su un settore strategico come la scuola, lavorando per salvaguardare il più possibile tutte le scuole presenti, in particolar modo nei territori più lontani dove la denatalità può portare a problematiche importanti. Nel corso di questi anni – ha ricordato la Presidente – sono stati fatti dalla Provincia notevoli investimenti ed altri ne arriveranno con i fondi Pnrr per adeguare sempre di più gli edifici che ospitano le scuole superiori e garantire la possibilità di una didattica sempre più moderna.

Il compito della Provincia – ha concluso – va anche oltre le scuole superiori, come le conferenze partecipative dimostrano, per dare un supporto istituzionale a tutto il mondo della scuola in coordinamento con le direzioni scolastiche, la Regione, il Provveditorato e i Comuni”Dalle conferenze è emersa la richiesta di mantenere tutti gli indirizzi formativi già attivi e quelli non ancora attivati. La prossima conferenza sarà quella con le scuole del Ternano in programma giovedì 12 ottobre a mezzogiorno sempre in Provincia.

(Riccardo Frezza pubblicato 10/10/2023)