NewTuscia – ROMA – Anche a Viterbo e provincia continuano i webinar gratuiti di Poste Italiane sull’Educazione Digitale al fine di favorire la consapevolezza e le conoscenze di tutti i cittadini su tematiche di grande attualità, quali la “rivoluzione” tecnologica e digitale.

Terminata la pausa estiva, settembre rappresenta il mese del rientro a scuola e proprio per questa ragione l’Azienda ha pensato di ripartire con una particolare attenzione a genitori e ragazzi dedicando loro un webinar dal titolo “I minori in rete: dallo sharenting alla consapevolezza digitale”.

L’appuntamento è per domani, mercoledì 20 settembre, con inizio alle 17.00.

Durante la diretta verranno illustrati rischi e opportunità di essere genitori nell’epoca della digitalizzazione. Infatti, i genitori, ma anche gli insegnanti e gli educatori, sono chiamati quotidianamente a guidare le nuove generazioni attraverso una foresta virtuale nella quale rischio e opportunità si mescolano. Quando iniziare ad avvicinare i bambini al web? Con quali regole? Come proteggersi da grooming e cyberbullismo? Questi sono i principali quesiti e temi su cui i relatori di Poste, con la collaborazione di Cristina Bonucchi, psicologa della Polizia di Stato, responsabile dell’unità di analisi del crimine informatico della Polizia postale e delle comunicazioni, cercheranno di fare chiarezza.

La sessione prevede anche un momento per presentare domande via chat.

Sarà possibile partecipare accedendo direttamente dal link presente all’interno della sezione web https://www.posteitaliane.it/it/educazione-digitale.html , l’evento sarà inoltre disponibile in streaming fino a lunedì 25 settembre.

Le attività del progetto di Educazione Digitale della Corporate University possono essere seguite anche sui canali social LinkedIn, Facebook e Twitter di Poste Italiane attraverso l’hashtag #educazionedigitale e nella sezione storie di Instagram.

L’iniziativa si inserisce nel più ampio programma di Poste Italiane quale guida per i cittadini nello sviluppo di conoscenze e sempre maggiori competenze tra tecnologia e digitalizzazione, in coerenza con la sua storica vocazione di azienda socialmente responsabile che aderisce ai principi internazionali ESG, promossi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Poste Italiane