Gaetano Alaimo

NewTuscia – VITERBO – Stamattina la protesta di Tuscia in lotta in solidarietà per i facchini ed i montatori pagati poco e male secondo gli attivisti di cui 25 licenziati proprio per lo sciopero di questi giorni.

Una situazione difficile che, secondo Tuscia in lotta e Sì Cobas, non è stata risolta dall’incontro di ieri tra direzione di Iris Mobili/Mondo Convenienza e Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs: è stato deciso il ritiro del regolamento aziendale ed il passaggio a trattativa dal contratto Multiservizi a quello della Logistica.

Gli attivisti vogliono l’applicazione della contrattazione nazionale della Logistica e maggiori tutele per i lavoratori.

Il 20 ottobre è previsto lo sciopero nazionale dei lavoratori di Mondo Convenienza.

Sotto tutti i dettagli della protesta con le parole di Enzo Morleschi.