NewTuscia – VITERBO – Quale futuro per il calcio viterbese? Attualmente è difficile da stabilire.

La società gialloblù non si è iscritta al campionato di Serie D, dopo che il Sindaco Chiara Frontini ha negato il nulla osta per la concessione dello Stadio Enrico Rocchi per le partite casalinghe.

In un lungo comunicato stampa venerdì sera, il club del presidente Romano ha fatto presente che quella del primo cittadino è stata “una scelta politica”.

Adesso le speranze di rivedere il calcio a Viterbo sono legate all’arrivo di Piero Camilli che sta rilevando la Faul Cimini che gioca nell’Eccellenza laziale. Prima però la Faul Cimini dovrà aggiudicarsi il Bando pubblico per la concessione dello stadio che farà il sindaco. All’inizio della stagione giocherà quindi a Vignanello.