NewTuscia – BAGNOREGIO – Domani alle 18:30 a Bagnoregio in Piazza Sant’Agostino, nell’ambito dei festeggiamenti in onore di San Bonaventura, si terrà un concerto della Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri.

Nel 1217, l’allora Bagnorea diede i natali a San Bonaventura, filosofo e teologo, che dal 1254 al 1277 fu ministro generale dell’ordine Francescano e settimo successore di San Francesco d’Assisi. Considerato uno tra i più importanti biografi del Santo, la Legenda Maior da lui scritta ispirò Giotto per il suo ciclo di affreschi delle Storie di San Francesco nella Basilica superiore di Assisi. Fu anche presente ed estremamente attivo a Viterbo durante il famoso lungo conclave del 1268-1271, al termine del quale fu eletto papa Gregorio X, spronando i cardinali con i suoi sermoni. Canonizzato nel 1482 da Papa Sisto IV, venne poi proclamato dottore della Chiesa da Sisto V nel 1588. Papa Benedetto XVI, appassionato della sua teologia, il 6 settembre 2009 fece una visita ufficiale a Bagnoregio.

L’Amministrazione Comunale per dare maggiore solennità alla ricorrenza ha voluto la presenza della Banda della Benemerita, che ha origini nel lontano 1820 come Nucleo Trombettieri del Corpo dei Carabinieri Reali.

Nel 1920 assunse l’attuale fisionomia e la denominazione di Banda dell’Arma dei Carabinieri. Da allora numerosissime sono state le tournée all’estero: trenta in Europa, poi Brasile, Giappone, Russia, Argentina, Medio Oriente, Canada e Stati uniti d’America in occasione del Columbus Day.

Il complesso è divenuto internazionalmente noto per l’elevata professionalità dei suoi orchestrali e per il fascino delle splendide uniformi.

Nel corso della serata sarà concessa la cittadinanza onoraria all’Arma dei Carabinieri per la particolare opera di assistenza fornita alla popolazione durante l’emergenza Covid.