NewTuscia – ROMA  – «A Rieti ho avuto un incontro molto costruttivo con la Presidente della Provincia Roberta Cuneo, il Prefetto Gennaro Capo e i sindaci della Provincia. Ai primi cittadini del reatino ho assicurato l’attenzione della Giunta regionale guidata da Francesco Rocca e del mio assessorato per la valorizzazione delle aree interne e del reatino, a partire da quelle colpite dal sisma del 2016 come Amatrice ed Accumoli. I cittadini delle zone montane non devono più sentirsi cittadini di serie B ma devono tornare ad essere al centro di un progetto di crescita e sviluppo». Lo dichiara l’Assessore al Personale, Sicurezza urbana, Polizia locale ed Enti locali della Regione Lazio, Luisa Regimenti.

«Dobbiamo mettere i primi cittadini nelle condizioni di erogare tutti i servizi necessari e di intercettare i fondi europei – continua l’assessore – troppo spesso i sindaci sono soli a fronteggiare le stesse incombenze dei grandi centri. Con il progetto ‘Europa in Comune’ invieremo professionisti ai Comuni per aiutarli a redigere i progetti europei e reperire risorse preziose. Molti sindaci, soprattutto dei piccoli Comuni, non hanno nemmeno un agente di Polizia locale e questo rende particolarmente complicato presidiare il territorio. Dovremo lavorare per trovare fondi per le risorse umane, le tecnologie e la formazione, cruciale per avere agenti sempre più preparati. La Polizia locale deve tornare ad essere centrale e non più la cenerentola nell’allocazione delle risorse», conclude l’assessore Regimenti.