NewTuscia – VITERBO – Militari della locale stazione Carabinieri Forestale hanno individuato, durante il periodico sorvolo del territorio della provincia di Viterbo con un elicottero del Gruppo Volo Carabinieri di Roma, la presenza di rifiuti di notevoli quantità di rifiuti di varia natura, intorno a un fabbricato in fase di edificazione, ed anche all’interno di una superficie forestale in loc. Rosignolo.

Dai successivi accertamenti eseguiti sul posto, i Carabinieri Forestale riscontravano in prossimità del fabbricato in fase di ristrutturazione, la presenza di alcuni cumuli di rifiuti costituiti da materiale edile coibentante, teli di plastica per uso agricolo e frammenti di tubi di plastica per irrigazione, che in assenza di idonea copertura erano stati dispersi dal vento in un intorno di alcune centinaia di metri dal deposito. Veniva segnalato quindi all’Autorità Giudiziaria l’amministratore della società proprietaria dell’area per il reato di gestione illecita di rifiuti, in violazione al D. Lgs 152/06.

La tutela del territorio, e delle foreste passa anche attraverso la prevenzione e repressione dei comportamenti in danno all’ambiente conseguenti ad una non corretta gestione dei rifiuti provenienti dalle attività edilizie, in ragione del loro recente impulso sul territorio. L’utilizzo del mezzo aereo consente inoltre di rendere più efficace l’attività di controllo del territorio, consentendo di individuare le criticità anche nei luoghi difficilmente accessibili da terra o con viabilità interdetta al traffico veicolare.