NewTuscia – VITERBO – Oggi 6 giugno, il Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche dell’Università degli Studi della Tuscia organizza una giornata dedicata alla conoscenza degli insetti impollinatori della città di Viterbo. Dalle ore 15.00 alle ore 18.00 l’Orto Botanico “Angelo Rambelli” ospiterà un incontro volto alla sensibilizzazione della comunità in merito all’importanza della biodiversità, con particolare riferimento agli insetti impollinatori. Ci saranno gli interventi di docenti e ricercatori, tra i quali Pierfilippo Cerretti, entomologo dell’Università La Sapienza di Roma, Andrea Chiocchio, Adriana Bellati, Marcella Pasqualetti e di Daniele Canestrelli, Direttore del Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche.

A parlare degli Impollinatori della Tuscia ci saranno anche gli studenti e le studentesse delle classi IIIBS, IIIDS e IVCS del Liceo Scientifico “Paolo Ruffini”, accompagnati dalla Dirigente, Claudia Prosperoni, che presenteranno i risultati del progetto “Impollinatuscia”, finanziato dall’Università degli Studi della Tuscia, volto alla sensibilizzazione sul tema del declino degli impollinatori. Durante il progetto, gli studenti si sono trasformati in veri e propri ricercatori, occupandosi della raccolta degli insetti in tre aree della città a diverso grado di naturalità (l’Orto Botanico “Angelo Rambelli”, la Fattoria di Alice ed i giardini di Santa Barbara) e dell’identificazione genetica delle specie, al fine di valutare l’effetto dell’urbanizzazione sulla diversità delle comunità di insetti coinvolti nell’impollinazione. Il progetto è stato coordinato da Andrea Chiocchio, con l’ausilio di Michela Paoletti, del Laboratorio di Ecologia Molecolare del Dipartimento, e delle docenti di Scienze delle classi coinvolte: Monica Nobile, Stefania Di Paolo e Bruna Pomarè. Durante l’incontro, gli studenti racconteranno la loro esperienza di ricerca, ed esporranno i risultati mediante poster scientifici.

L’incontro, aperto a tutti, prevede anche una visita guidata gratuita dell’Orto Botanico, dal taglio particolarmente entomologico. Per ricevere informazioni, gli interessati potranno contattare Andrea Chiocchio all’indirizzo di posta elettronica a.chiocchio@unitus.it.