NewTuscia  – GROTTAFERRATA  –

Questa mattina presso il parco dei Giardini di Patmos è stato presentato, con una lezione dimostrativa, il progetto della Banda Giovanile di Grottaferrata. Iniziato a gennaio 2023, avrà durata triennale e porterà alla costituzione di un complesso bandistico cittadino che accompagnerà con la sua musica le tante iniziative culturali della città.

 

Grande emozione tra le fila di bambini e bambine che in questi mesi, dopo un primo periodo di propedeutica musicale, hanno scelto il loro strumento per poi suonarlo questa mattina per la prima volta dal vivo davanti a un pubblico di genitori e familiari anch’essi felici e emozionati, mettendo così in mostra i risultati ottenuti sotto la sapiente guida degli insegnanti e dando un primo assaggio di quella che sarà una bellissima realtà musicale del territorio.  

Un’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale e realizzata in collaborazione con ANBIMA aps Lazio. Dopo la pausa estiva, le lezioni riprenderanno ad ottobre aprendo all’ingresso di 8 nuovi alunni – attualmente sono 16 – e successivamente anche a musicisti adulti. Presenti questa mattina il Presidente del Consiglio Comunale Massimo Garavini e la Consigliera Veronica Pavani, che hanno portato il saluto dell’Amministrazione comunale.   

“I primi mesi di questo progetto costituiscono un importante passo in avanti non solo verso il ritorno a Grottaferrata di una banda musicale cittadina – spiega la Consigliera Veronica Pavani –, ma anche verso la costruzione di un identità grottaferratese, verso la nascita di quel senso di comunità che abbiamo l’obiettivo di trasmettere soprattutto ai bambini e alle bambine che frequentano ogni giorno la città”.

“Un progetto condiviso con tutte le scuole di Grottaferrata nel corso del tavolo delle politiche scolastiche, apprezzato ed accolto con entusiasmo da tutti i plessi del territorio, che ringrazio – aggiunge il Consigliere delegato alle Politiche Scolastiche Fabrizio Mari –. Un progetto del quale andiamo molto fieri, che siamo certi porterà ottimi risultati in termini didattici ed esperienziali per gli studenti e le studentesse della nostra città”.

“Il risultato più grande è stato quello di essere riusciti a fornire ai nostri giovanissimi concittadini una nuova opportunità formativa che unisce lo svago all’apprendimento, dando al contempo la possibilità alle famiglie, grazie alle risorse comunali stanziate per il progetto, di accedere ai corsi a un costo basso e inclusivo – conclude il Sindaco Mirko Di Bernardo –. Ringrazio tutti gli insegnanti e le famiglie, che come noi stanno credendo fortemente nella riuscita di questa iniziativa. Ringrazio inoltre la Consigliera Pavani e il Consigliere Mari per aver seguito la progettualità con grande impegno e dedizione.”