NewTuscia – PORANO – Il 29 maggio il Consiglio comunale di Porano, nella seduta in cui è stato approvato il rendiconto di gestione anno 2022 e preso atto del Piano Economico Finanziario Taric 2022-2025 predisposto dal gestore e validato da Auri e Arera, ha accolto all’unanimità la proposta del gruppo di maggioranza “Porano Conta!” per il conferimento degli attestati di benemerenza a norma del regolamento per la concessione della Cittadinanza onoraria e della Benemerenza recentemente approvato. La Benemerenza sarà conferita con una apposita cerimonia a due realtà che si sono particolarmente contraddistinte in ambito artistico, sociale e di volontariato, la Compagnia Teatrale “La Batreccola” ed il gruppo Albo Comunale Volontari “Porano nel Cuore”.

Spiegando le ragioni della proposta, il Sindaco Marco Conticelli ha illustrato l’intensa attività della Compagnia teatrale “La Batreccola” in più di trenta anni di vita sia da un punto di vista artistico che sociale, riconoscendo il merito della fondatrice Felicita Farina di aver coinvolto negli anni moltissimi ragazzi di Porano e di aver portato le rappresentazioni anche in luoghi di sofferenza come carceri e residenze protette. Numerosissime le rappresentazioni teatrali che hanno riscosso successo in tutto il comprensorio orvietano pur avendo sempre come punto di riferimento il Teatro di Santa Cristina di Porano.Molti anche i riconoscimenti ottenuti negli anni in varie rassegne sia come Compagnia sia per i singoli attori.

L’Albo Volontari “Porano nel Cuore” si è costituito nel 2019 grazie all’impulso dato dall’Amministrazione comunale ma soprattutto grazie all’impegno di molti cittadini che volontariamente si sono messi a disposizione della comunità per lo svolgimento di piccoli interventi di manutenzione sul territorio ma anche di ausilio in manifestazioni e iniziative varie. Il Sindaco Conticelli ha spiegato come il conferimento della Benemerenza è motivato soprattutto dall’attività posta in essere dai volontari durante la pandemia da covid in aiuto ai cittadini che a causa del lockdown non potevano circolare liberamente.

I volontari, in ausilio alla Polizia Locale, si occuparono della consegna a domicilio della spesa e dei medicinali in accordo con la Farmacia, della organizzazione delle file davanti ai negozi di generi alimentari, della pulizia delle tombe presso il civico cimitero, della consegna delle mascherine ai cittadini, di collaborare con la Funzione Associata di Protezione Civile nell’organizzazione degli screening di massa e di tante altre attività. Durante il Consiglio è stata approvata all’unanimità anche la mozione del gruppo consiliare “Lista Civica per Porano” con la quale chiedeva la possibilità di attivare uno sportello Asm sul territorio per rispondere più efficacemente alle richieste di chiarimenti dei cittadini rispetto alle fatture relative alla gestione dei rifiuti.

A tal proposito, il Sindaco ha comunicato che già dai primi giorni di aprile, a seguito dell’arrivo ai cittadini delle bollette e di alcune criticità palesatesi, aveva avviato una interlocuzione con Asm e che si era fatto promotore di una richiesta ufficiale coinvolgendo i Comuni del comprensorio orvietano transitati in Taric, Baschi, Monteleone d’Orvieto e Montegabbione. In un successivo incontro con i vertici Asm, la società aveva informato i Comuni che si stava organizzando l’apertura di uno sportello dedicato alla gestione dei rifiuti presso Orvieto scalo a favore dei cittadini del comprensorio orvietano, cosa che si concretizzerà nei prossimi giorni.