NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Una bella festa per tutti, una giornata all’aria aperta all’insegna dell’attività sportiva e della socialità. È con questo intento che il Comune ha pubblicato l’avviso pubblico per la manifestazione d’interesse finalizzata all’individuazione dei soggetti partecipanti alla Festa dello Sport edizione 2023, patrocinata dal Coni, che si svolgerà il 9 settembre prossimo.

L’avviso è disponibile sul sito internet ufficiale dell’Ente ed è rivolto ad associazioni sportive dilettantistiche (ASD) e società sportive dilettantistiche (SSD) iscritte nel Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche del CONI e del CIP; discipline associate e paralimpiche; enti del terzo settore (D.Lgs. n. 117/17); soggetti incaricati dalle Federazioni sportive nazionali; comitati regolarmente costituiti; enti di promozione sportiva. Tutte le esibizioni sportive dovranno essere gratuite e realizzate in modo tale da coinvolgere il maggior numero di cittadini appartenenti alle varie fasce d’età (bambini, giovani, adulti) confidando nella forza aggregativa dello sport e nel valore socializzante del gioco e del divertimento, nel rispetto delle disposizioni vigenti che disciplinano gli eventi pubblici e sportivi.

L’adesione e tutta la documentazione richiesta dovranno essere trasmesse entro e non oltre il 30 giugno 2023, nelle modalità indicate nell’avviso. “L’evento si svolgerà per l’intera giornata nella zona degli impianti sportivi cittadini – spiega l’assessore allo Sport Giovanna Fortuna – e sarà dedicato alle varie specialità, con lo scopo di coinvolgere cittadini di tutte le fasce di età attraverso dimostrazioni e prove non competitive per promuovere la pratica sportiva”.

L’obiettivo che si è prefissata l’Amministrazione con l’organizzazione di  questa giornata di festa è quello di permettere alle società ed associazioni presenti sul territorio civitonico di farsi conoscere attraverso dimostrazioni e prove gratuite aperte a tutti i cittadini. “Crediamo che la Festa dello Sport possa essere un mezzo per favorire nuove collaborazioni e pianificare progetti condivisi – conclude Fortuna – che possano contribuire a diffondere, attraverso la pratica sportiva, i valori di solidarietà, lealtà e rispetto della persona e delle regole, che sono i fondamenti stessi dello sport e di qualsiasi società”.