Organizzata dalla Pro Loco Cantalupo-Castelbuono, la mostra ha colorato lo spazio del Mercato Coperto di Bevagna. Domenica scorsa è stato decretato il vincitore, si tratta di Massimo Riccò

NewTuscia – BEVAGNA – “Bevagna e i suoi Borghi”. È stato questo il tema della 26esima estemporanea di pittura organizzata a Bevagna dalla Pro Loco Cantalupo-Castelbuono. Un appuntamento con l’arte e con il territorio sempre molto partecipato e che, con il passare degli anni, è diventato un vero e proprio punto di riferimento del cartellone degli eventi culturali di Bevagna. Le opere degli artisti in concorso sono state esposte dal 22 al 27 maggio scorsi al Mercato Coperto di piazza Silvestri.

Uno spazio che ha accolto i lavori di artisti provenienti da tutta Italia come Imperia, Modena e Benevento. Ogni anno l’estemporanea di pittura ha un tema caratterizzante. Per il 2023, come già sottolineato, gli artisti hanno sviluppato la traccia “Bevagna e i suoi Borghi”. A occuparsi dell’organizzazione tecnica e dei rapporti con gli artisti è stata la pittrice corcianese Stefania Natalicchi. Domenica scorsa, 28 maggio, il momento finale dell’estemporanea, con la giuria che si è riunita per decretare il vincitore.

La commissione era composta dal professor Roberto Segatori, Bernardino Sperandio, Cinzia Rosini e dal sindaco di Bevagna, Annarita Falsacappa. A trionfare è stato Massimo Riccò con l’opera “Impressioni di Bevagna”, “per aver interpretato con grande forza espressiva – si legge nelle motivazioni – il rapporto tra la mirabile architettura del centro di Bevagna e la vita quotidiana dei suoi abitanti”. Secondo classificato Mauro del Vescovo con “Antiche presenze”, mentre a salire sul terzo gradino del podio è stato Umberto Mari con “Bevagna prime luci”. Premio sponsor ex aequo a Maria Cristina Bigerna, Guido Topazio e Settimio Catoni.

Dopo l’esposizione, le opere vincitrici rimarranno di proprietà della Pro Loco Cantalupo-Castelbuono. Ad oggi la locale Pro Loco detiene oltre 50 opere di grande valore artistico e culturale, con varie rappresentazioni dei luoghi e dei personaggi del territorio. “Una raccolta – spiegano gli organizzatori – che testimonia la storia di una comunità operosa e fedele custode delle sue tradizioni”. Nei saluti a margine dell’estemporanea, il presidente della Pro Loco Cantalupo-Castelbuono, Angelo Palini, ha rivolto un affettuoso ringraziamento a Stefania Natalicchi, “per l’impegno profuso nell’organizzazione, che ha consentito di portare a Bevagna artisti di grande qualità, con opere tecnicamente e artisticamente di alto livello”.