NewTuscia – VITERBO – Ventitré persone, in rappresentanza delle associazioni di promozione sociale di otto comuni della provincia di Viterbo, tutte aderenti all’ANCeSCAO (Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti), hanno preso parte al progetto Erasmus Senior, che si è svolto a Malta dal 7 al 12 maggio 2023. I partecipanti, provenienti da Canepina, Celleno, Gradoli, Graffignano, Grotte di Castro, Piansano, Orte e Viterbo (Centro Polivalente Carramusa) hanno partecipato la mattina a una full immersion di lingua inglese, mentre il pomeriggio hanno visitato l’isola di Malta, a cominciare dalla capitale del piccolo stato europeo, La Valletta.

Particolare interesse ha suscitato l’incontro tra i partecipanti all’Erasmus Senior, dal quale è scaturito, tra l’altro, un significativo scambio di esperienze tra persone che, a dispetto dell’età, sono animate dal desiderio di conoscere, apprendere, stringere nuovi rapporti umani. Al termine delle tre ore di lezione mattutine di inglese, i partecipanti hanno approfondito anche  la storia delle isole che costituiscono lo stato (Malta e Gozo), circondate da un mare incantevole con paesaggi mozzafiato. Una storia segnata dalla presenza dei Cavalieri di Malta. Particolarmente apprezzati a La Valletta la Concattedrale dei Cavalieri di San Giovanni (che i Gran Maestri dell’Ordine hanno adornato con opere di grande valore artistico, tra cui due dipinti del Caravaggio) e l’avveniristico Parlamento, progettato dal celebre architetto italiano Renzo Piano.

I partecipanti hanno espresso parole di apprezzamento per il progetto europeo Erasmus Senior e per il modo innovativo e coinvolgente di stare insieme che esso offre alle persone della terza età. Un ringraziamento particolare è stato inoltre rivolto all’ANCeSCAO provinciale di Viterbo che, anche in questa occasione, ha dimostrato di operare in modo innovativo in favore dei soci dei centri disseminati in tutta la Tuscia. Il progetto proseguirà nel prossimo ottobre con una visita in Spagna, alla quale potranno partecipare i rappresentanti di tutti centri ANCeSCAO del viterbese. Nel frattempo, proseguirà il confronto tra le strutture provinciali, finalizzato a mettere a punto un programma sempre più aderente alle esigenze della terza età, che verrà diffuso su tutti i mezzi di comunicazione e sui social.