NewTuscia – ACQUAPENDENTE – È  il gruppo Prima Equipe Torre San Marco il vincitore dell’edizione 2023 dei Pugnaloni di Acquapendente, gli artistici mosaici verticali di fiori e foglie su grandi tavole di legno, la cui edizione 2023 si è conclusa domenica 21 maggio in un clima di grande festa, nonostante l’incertezza meteo. Secondo classificato il gruppo Selecao Corte Vecchia, seguito da Gsa Sant’Anna. Con questa importante manifestazione tradizionale la città ha celebrato ancora una volta la sua storia ricordando la liberazione dal giogo del tirannico governatore di Federico I Barbarossa avvenuta nel 1166. La giornata ha concluso un intenso programma di iniziative di varia natura durato circa un mese.

Il Pugnalone primo classificato in seguito alla scelta della giuria, nel tardo pomeriggio è stato proclamato al pubblico accorso in Piazza Girolamo Fabrizio. Folta la partecipazione, tra cittadini aquesiani e turisti giunti anche da altre regioni. Estratto a sorte, come da tradizione, anche il Signore di Mezzo Maggio che presiederà i festeggiamenti nell’anno 2024.

I Pugnaloni, protagonisti dell’evento, sono stati completati dai quindici gruppi partecipanti durante la notte precedente ed esposti dalla mattina nelle vie del centro storico, prima di essere trasferiti nella Cattedrale del Santo Sepolcro. Da qui, nel pomeriggio, sono stati poi condotti nella piazza centrale, insieme alla solenne processione con la statua della Madonna del Fiore, in onore della quale si svolge l’intera festa, preceduti dal Corteo storico Corteo Storico di Acquapendente e dagli Sbandieratori Madonna del Fiore, con la partecipazione degli Sbandieratori e Musici di Vignanello.

“Grazie a tutti i cittadini e ai visitatori che hanno partecipato alla festa dei Pugnaloni – commenta la sindaca Alessandra Terrosi – la più importante tradizione della nostra città. E grazie ai gruppi partecipanti che, come ogni anno, hanno saputo realizzare con grande maestria dei mosaici dalla bellezza indimenticabile. In questo mese ad Acquapendente si sono svolte manifestazioni di grande qualità e interesse, tra cui ‘Buongiorno Ceramica’, varie mostre, conferenze, concerti che hanno contribuito a valorizzare e promuovere ulteriormente il nostro patrimonio culturale, obiettivo fondamentale di questa amministrazione“.