NewTuscia – LATERA – Domenica 14 maggio torna la festa agricola di Sant’Isidoro e tornano i poeti a braccio. Dopo tre anni di stop si rinnova a Latera la tradizione dell’improvvisazione poetica. Una occasione da non perdere per gli appassionati del genere. Appuntamento alle ore 16.30 presso il Parco dei castagneti (loc. pian dell’Aia) per la XVII edizione dell’Incontro interregionale di poesia estemporanea in ottava rima che vedrà affrontarsi poeti toscani e laziali.

Ospiti d’onore: Marco Betti, Giampiero Giamogante, Irene Marconi e Emilio Meliani. Presenta i poeti e coordina i contrasti Antonello Ricci. Con questa iniziativa il Museo della terra di Latera, promotore della manifestazione, intende proseguire il proprio impegno nel campo della salvaguardia attiva del patrimonio culturale immateriale. L’iniziativa è  realizzata in collaborazione con il Comitato festeggiamenti Sant’Isidoro con il contributo dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale e del Comune di Latera.

Il ricco il programma della giornata inizia alle 10.30 con il corteo religioso che da piazza Vittorio Veneto condurrà alla chiesa di San Sebastiano. Terminata la celebrazione della messa verrà rappresentata una scena di teatro popolare che rievocherà il momento saliente del “contrasto” tra il latifondista e il giovane Isidoro. La mattinata si chiuderà con il “pranzo campagnolo”.

Ingresso gratuito. In caso di avverse condizioni meteo l’Incontro si terrà presso Palazzo Farnese, sede del Municipio.

Per info 3913103629

Marco D’Aureli – direttore del Museo della terra di Latera