Il tavolo permanente, “Aiuteremo amministrazioni in spesa fondi e reperimento tecnici”

Antonello Aurigemma

NewTuscia – ROMA – Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Antonello Aurigemma, ha incontrato stamattina alla Pisana una delegazione dell’Associazione nazionale Comuni italiani guidata da Riccardo Varone, sindaco di Monterotondo e presidente di Anci Lazio. All’ordine del giorno le difficoltà di spesa dei fondi e di reperimento delle necessarie figure tecniche da parte delle amministrazioni comunali.

Quello di stamattina, ha spiegato Aurigemma al termine della riunione, “è stato un incontro fondamentale. Noi abbiamo detto che questa deve essere la ‘casa dei Comuni’, dei 378 Comuni della nostra regione che hanno vissuto i problemi della crisi pandemica, di quella energetica e stanno vivendo problemi di confronto perché in questo momento si scontrano anche con la realtà delle risorse. Abbiamo circa 3 miliardi di euro che verranno catapultati sul territorio della nostra regione per quanto riguarda i fondi del Pnrr, e adesso che si sta passando dalla fase teorica a quella pratica, le amministrazioni comunali hanno difficoltà nel reperimento dei tecnici, sia per la parte progettuale sia per la rendicontazione. Noi come Regione vorremmo evitare di perdere risorse ed essere di supporto alle amministrazioni comunali”.

Quello della difficoltà di utilizzo dei fondi, ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale, “è un problema reale che il direttivo dell’Anci Lazio, con il quale ci siamo incontrati, ha manifestato e confermato oggi. Per questo noi creeremo un tavolo permanente che una volta al mese si incontrerà in Consiglio regionale insieme all’Anci, proprio per stabilire un cronoprogramma per creare quelle strutture di supporto che possano garantire lo stanziamento di risorse sul nostro territorio”.

A poche settimane dall’insediamento, comunque, “l’amministrazione regionale è già a pieno regime, si tratta soltanto di incominciare a passare dalla parte teorica a quella pratica, a programmare le varie iniziative, situazioni e norme- ha assicurato Aurigemma- La Giunta ha un ruolo esecutivo, il Consiglio regionale ha un ruolo legislativo e di supporto: troppo spesso le leggi non rispondono alle esigenze del territorio e i sindaci sono l’avamposto degli enti locali sulla rappresentanza territoriale, i primi ad essere ascoltati. Mantenere questo incontro in maniera permanente può essere soltanto di aiuto a chi è demandato a un ruolo legislativo”.

In merito ai rapporti con il Governo e con Roma Capitale, “proprio questa mattina ho detto che la campagna elettorale è finita, ognuno di noi al di là del colore politico rappresenta nella sua interezza una comunità. Il senso di responsabilità che gli eletti devono avere nei confronti dei propri cittadini deve essere proprio quello di rappresentare l’interezza: oggi servono risorse, infrastrutture e soprattutto quella parte tecnico-amministrativa che purtroppo per una serie di vicissitudini e problemi non è sufficiente per le amministrazioni comunali”, ha concluso il presidente del Consiglio regionale del Lazio.