NewTuscia – TARQUINIA – Un’azienda agricola, quella della “Valle del Marta”, una storia lunga quella della famiglia Pusceddu, lunga 120 anni e già alcune generazioni. Una storia dedicata ad una grande passione: quella per la propria terra, una terra antica quella di Tarquinia, ed ai prodotti specialissimi che è capace di generare. Una passione che si è trasformata in esperienza, un’esperienza che si è trasformata in sapore, un sapore che è stato distillato e sublimato in un brandy prezioso, dal gusto unico: Numa.

Anche quest’anno infatti sono arrivati i risultati dei Campionati del Mondo del gusto degli alcolici (San Francisco, USA) e il brandy NUMA si è guadagnato una seconda medaglia d’oro ed anche una medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo dell’estetica degli alcolici. Un distillato di vino dal gusto intenso, invecchiato per 25 anni in botti di legno e prodotto in una fattoria ricchissima di storie e tradizione che sono state in grado di generare alcuni distillati riconosciuti oggi tra i migliori al mondo e di cui Numa è il fiore all’occhiello.

Lo scorso weekend Mario e Franco Pusceddu hanno anche presentato la loro “distilleria didattica”, prima in Italia nel suo genere, “dove il Made in Italy, oltre che realizzato, viene anche raccontato”. Una distilleria unica che darà voce proprio a tutti quei racconti e a tutte quelle storie che una famiglia, e la sua azienda, la “Valle del Marta”, porta con sé ed è oggi in grado di narrare e di trasmettere perché diventino parte anche di una conoscenza collettiva.