Quella di guidare una supercar è un’opportunità molto interessante che tante persone hanno già avuto modo di cogliere, appassionati di motori, certamente, ma anche chi non ha un particolare debole per le 4 ruote e ha voluto semplicemente vivere un’esperienza che non capita di certo tutti i giorni.

È sufficiente una semplice ricerca in rete per rendersi conto di come questi servizi siano gettonati, un regalo eccezionale per le occasioni più disparate, ma come ne si può usufruire? Andiamo a scoprirlo!

Chi offre la possibilità di guidare una supercar?

A proporre questo servizio sono delle società specializzate, aziende che dispongono di auto meravigliose e che le mettono a disposizione degli interessati sui più importanti circuiti italiani, garantendo ad ogni cliente una vasta gamma di servizi complementari e, ovviamente, tutta la dovuta sicurezza.

A Viterbo è presente un importante circuito internazionale, ma al momento è chiuso; nonostante ciò chi abita nella Tuscia e desidera vivere un’esperienza simile non deve allontanarsi molto, perché poco distanti vi sono diversi circuiti altrettanto importanti dove si può tenere, appunto, la guida di una “supercar”.

A quali circuiti può far riferimento chi è della Tuscia?

Per rispondere a questa domanda può essere utile dare un’occhiata al sito Internet di una delle più note aziende che consentono di fare un giro in pista a bordo di Ferrari, Lamborghini e altre auto lussuose, come We Can Race.

Cliccando sulla categoria “circuiti” ed opzionando appunto quello di Viterbo, viene indicato che la struttura è momentaneamente chiusa, ma vengono fornite delle alternative tutt’altro che lontane.

Si può far riferimento anzitutto all’Autodromo dell’Umbria Mario Umberto Borzacchini, noto anche come Autodromo Magione, dal nome della località in cui sorge, situata in provincia di Perugia.

Non è lontano l’Autodromo di Anagni, in provincia di Frosinone, e non lo è neppure l’autodromo romano Piero Taruffi, noto anche come Autodromo di Vallelunga, situato a Campagnano di Roma.

Come ci si può assicurare la propria esperienza di guida?

L’acquisto della propria guida, che sia per sé o da regalare a qualcuno, può essere effettuato comodamente online, ovviamente si consiglia di visionare prima le date disponibili per la struttura a cui si vuol far riferimento, per accertarsi che collimino con le proprie esigenze.

L’esperienza può essere personalizzata in molti diversi modi, sono infatti diverse le opportunità di customizzazione del proprio “pacchetto”, ad ogni modo l’esperienza “base” include tanti servizi ulteriori.

Facendo riferimento all’azienda già citata, il servizio include parcheggio per la propria auto, oper bar, accesso al pit-lane, giro di ricognizione, gadget tematici, rilascio di attestato finale ed altro ancora.

Mettersi alla guida di una supercar è sicuro?

Ovviamente, le aziende che offrono questi servizi prestano grande attenzione alla sicurezza: per vivere quest’esperienza è sufficiente avere una patente B, non è necessario aver già guidato su pista, ma nulla deve essere lasciato al caso.

Prima dell’esperienza viene tenuto un corso teorico ad opera di istruttori preparati, durante il giro si è coadiuvati da un copilota istruttore, inoltre nell’arco dell’intera guida si è coperti da assicurazione RC e Kasko.

È questo, dunque, ciò che è utile sapere se si vuol vivere quest’esperienza così suggestiva; sebbene l’Autodromo di Viterbo non sia al momento disponibile, basta spostarsi di pochi chilometri per raggiungere dei circuiti altrettanto importanti.