Simone  Stefanini Conti

NewTuscia – ORTE – La comunità solidale Circomare Teatro organizza domenica pomeriggio 23 aprile a partire dalle ore 16 presso lo spazio di Via del Lavatoio “Una via spiritosa per giocare  in strada come una volta”.

La manifestazione prevede l’installazione  di giochi della tradizione, di giochi in autonomia, interattivi e cooperativi.  Costituisce una piacevole novità l’organizzazione di giochi con l’utilizzo della sabbia e di altri elementi naturali, giochi sensoriali, di  labirinti, del tiro al bersaglio, flipper in legno, giocolieria e equilibrismo con trampoli e rolla-bolla, “yoga in gioco”.

 

La finalità dell’iniziativa e’ riassumibile in esigenze partecipative  particolarmente sentite in questo periodo e consistenti nella valorizzazione delle relazioni umane, vivere la maraviglia, fare incontrare grandi e piccini in una dimensione giocosa e spontanea, sviluppando qualità e competenze che qualificano la vita, come l’allegria, la collaborazione, la,condivisione, la Pace, la fiducia, l’attenzione, la consapevolezza di se’, la flessibilità , la forza di volontà, la concentrazione, l’entusiasmo .

La comunità solidale Circomare Teatro ha organizzato nel 2022 le “Cene Mediterranee”,  con cibi e abito tradizionali, per sperimentare i sapori e le atmosfere del Mediterraneo.

Liniziativa, che ha avuto un significativo successo negli appuntamenti dedicati ad Asia, Africa ed Ucraina,  ha  contribuito alla conoscenza, allintegrazione e al dialogo tra  le varie culture e tradizioni che confluiscono e convivono nella cittadina.

Abiti, cibi, addobbi caratteristici della Festa Etnica dedicata ai sapori del Mediterraneo, hanno contribuito ad una conoscenza più approfondita e per un rispetto reciproco tra le varie comunità etniche in dialogo.

Lorganizzazione di  queste feste etniche delle comunità di migranti di Orte ha ottenuto il finanziamento dellotto per mille da parte della della Chiesa Valdese.

Circomare Teatro nasce nel 2002 come laboratorio teatrale nella casa dello studente di Roma e si costituisce come associazione nel 2006. Promuove e diffonde la cultura e la pratica del volontariato con organizzazione di eventi e progetti di formazione.

Eventi

Circomare Teatro organizza  spettacoli ed eventi riguardanti i temi dell’inclusione sociale, dell’emarginazione, dell’integrazione culturale, delle pari opportunità, della denuncia di condizioni di povertà e/o sfruttamento.

Organizza e gestisce attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale promuovendo un teatro “utile” sui temi dell’inclusione sociale, dell’emarginazione, dell’integrazione culturale, delle pari opportunità, della denuncia di condizioni di povertà e/o sfruttamento che quindi racconta la nostra attuale società riscoprendo e valorizzando la tradizione della Commedia dell’Arte,  importante patrimonio della  cultura italiana, al fine dell’arricchimento spirituale di tutti i cittadini, accrescendone il bagaglio culturale e conoscitivo e per rivitalizzare e stimolare l’esistenza creativa e aggregativa, il senso di cittadinanza attiva e la ricezione critica della popolazione.

In particolare predilige e valorizza luoghi pubblici, piazze, isole pedonali, riserve naturalistiche, zone periferiche e altri patrimoni paesaggistici non convenzionali per quanto riguarda lofferta culturale per offrire prodotti di alta qualità culturale a chi frequenta le piazze e gli spazi aperti ma non frequenta ambienti culturali, quindi a bambini, ragazzi, anziani, migranti, abitanti delle periferie compresi i  venditori ambulanti e in generale con con difficoltà di accesso alla cultura.

La compagnia, negli anni, oltre ad aver rappresentato i suoi spettacoli in moltissime città italiane, da nord a sud, da Trento a Ragusa, e nelle scuole del lazio, ha organizzato numerose manifestazioni di spettacoli di piazza, molte delle quali grazie al contributo economico di enti: Unione Buddhista Italiana nel 2020,  Regione Lazio ( FUS regionale 2018 ), MiBACT ( manifestazioni per il quarantennale della morte di P.P.Pasolini presso l’auditorium di Orte il 1 Novembre 2015 e presso il Teatro India di Roma il 26 aprile 2016 ), Chiesa Valdese ( fondi 8permille 2020 e 2015 ), Provincia di Rieti ( bando cultura 2014 ), CESV Centro Servizi Volontariato del Lazio ( bando socialmente 2014 ), Provincia di Roma ( bando cultura 2012 ), Provincia di Viterbo ( bandi cultura 2007 e 2010 ), Roma Capitale (assessorato alla famiglia e ai giovani nel 2012 e primo municipio nel gennaio 2016) e Commissione Europea (programma “Youth In Action” 2009 e 2010).

Dal 2014 organizza , assieme ad altre compagnie di Roma, “Come d’Arte- Festival Internazionale di Commedia dell’Arte” ( www.comedarte.it ) . Dal 2020 il festival è entrato nella rete Sambarte che organizza eventi nel quartiere romano San Basilio.

I Progetti di formazione

L’associazione unisce al lavoro di spettacolo anche un lavoro di pedagogia dirigendo laboratori per adulti e per ragazzi a Orte, città dove risiede, organizzando progetti di educazione, istruzione e formazione sia ludica che professionale nonché attività culturali con finalità educativa quali l’organizzazione di spettacoli ed eventi all’interno delle strutture educative e scolastiche o in collaborazione con il Comune di Orte, altri enti e associazioni l’organizzazione di laboratori  e seminari per la diffusione di arti e artigianati con metodi d’apprendimento innovativi e non formali

– Dal 2016 organizza il campo estivo teatrale residenziale per ragazzi nella riserva naturale di monte Rufeno ( Acquapendente VT )

– progetto L’Arte per tutti che consiste nel fornire borse di studio a ragazzi e adulti con disagio economico per frequentare corsi di arte performativa, ottenendo finanziamenti dalla regione Lazio ( Comunità solidali 2019 e 2020 );

– progetto Know your neighbor che consiste nell’organizzare feste etniche delle comunità di migranti di Orte che ha ottenuto il finanziamento dell’otto per mille della chiesa Valdese nel 2020;

– progetto dell’orto condiviso che mediante l’utilizzazione delle risorse materiali e immateriali dell’agricoltura mira allo sviluppo di abilita’ e di capacita’, di inclusione sociale e lavorativa,  di  ricreazione  e  di  servizi  utili  per  la  vita quotidiana ed’è finalizzato all’educazione ambientale  e  alimentare, alla salvaguardia della biodiversita’ nonche’ alla conoscenza del territorio; è inoltre una delle attività parallele ai progetti di accoglienza e al soggiorno di persone in difficolta’ sociale, fisica e psichica del territorio di Orte.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]