NewTuscia – VITERBO – Il circuito della Maremma Tosco Laziale Mtb non conosce soste. Archiviate le prime due tappe e in attesa della Sinalunga Bike, già si pensa alla quarta tappa che aprirà la porzione laziale della challenge. Si va a Viterbo per la terza edizione della Cimini Race, manifestazione che pur così giovane è già entrata nel novero delle classiche regionali e soprattutto dei grandi eventi della città viterbese alla quale è dedicata. Il 30 aprile sarà davvero un giorno speciale.

Speciale perché il calendario permette quest’anno di abbinare alla manifestazione un weekend lungo considerando che il lunedì sarà la Festa del Lavoro. Ecco così che la Cimini Race diventa l’occasione per un lungo weekend fra sport e turismo, andando alla scoperta delle bellezze della città nel cuore nel territorio etrusco. A Viterbo c’è tantissimo da vedere, dal Duomo (la Cattedrale di San Lorenzo) al Palazzo dei Papi, dal caratteristico quartiere medievale di San Pellegrino alla Rocca Albornoziana sede del Museo Nazionale Etrusco.

La gara poi è di quelle tutte da vivere, non particolarmente lunga con i suoi 45 km con 1.300 metri di dislivello, con un tracciato che non lascia tregua e che è contraddistinto dalla salita Diretta, con strappi letali fino al 34% di pendenza. Un percorso però che dal punto di vista paesaggistico non ha nulla da invidiare, con lo scenario straordinario del Lago di Vico. Per i cicloturisti c’è il percorso corto di 20 km per 700 metri. La gara, valida quale prova unica del Campionato Regionale Csi, avrà la sua partenza da San Martino al Cimino alle ore 9:30 (le E-bike scatteranno alle 10:00) per un costo d’iscrizione, per chi non è abbonato al circuito, di 25 euro. L’edizione di quest’anno è davvero un’occasione che non va persa.

Per informazioni: Team Bike Viterbo, www.teambikevt.it