Sabato 15 aprile, alle 17,30, al civico 4 di via dell’Archetto, a Tarquinia. Partecipano il cardinale Francesco Coccopalmerio, presidente emerito del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, e il teologo Paolo Ricca, pastore della Chiesa valdese
NewTuscia – TARQUINIA – Alla sala Sacchetti prosegue il denso calendario di incontri culturali promosso dalla Società Tarquiniense d’Arte e Storia (STAS). Sabato 15 aprile, alle 17,30, al civico 4 di via dell’Archetto, si terrà la presentazione del libro “Sapienza Antica Arte Contemporanea” (Claudiana Editrice 2023), del pittore e scultore Marcello Silvestri, alla quale parteciperanno il cardinale Francesco Coccopalmerio, presidente emerito del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, e il teologo Paolo Ricca, pastore della Chiesa valdese. Il testo è una meditazione visiva sull’attualissimo tema della relazione tra arte e sacro. Un’opera del tutto originale, non solo dal punto estetico e contemplativo, ma anche come riflessione intellettuale ed esperienza vissuta di spiritualità e impegno nel sociale alla luce delle Sacre Scritture e dell’ecumenismo. “Siamo onorati di ospitare la presentazione del libro di Silvestri – afferma la presidente della STAS Alessandra Sileoni -. Un’artista affermato e apprezzato che ha esposto in Italia e all’estero e che ha scelto Tarquinia, come luogo dove vivere e trovare ispirazione per le sue opere. Esempio ne è la pregevolissima mostra inaugurata nell’estate di un anno fa al Museo Archeologico Nazionale, che ha riscosso consensi di critica e pubblico”.
“Si parla molto della quasi assenza dei temi sacri nell’arte contemporanea mentre la Chiesa cattolica e i papi recenti hanno ripetutamente sollecitato ed elogiato gli artisti “predicatori di bellezza” – dichiara Silvestri -. Spesso però i circoli di arte contemporanea temono il religioso mentre alla Chiesa manca il coraggio di esplorare le sperimentazioni artistiche contemporanee. Così si riduce a riproporre autori o canoni del passato che, pur essendo esempi aulici di bellezza, non nascono dallo spirito del nostro tempo. La mia è una ricerca artistica che cerca di andare oltre il didascalico del messaggio biblico, mettendo quest’ultimo in relazione ai dilemmi e alle inquietudini dell’umanità nell’antropocene in spirito ecumenico”. “Sapienza Antica Arte Contemporanea” è stato pubblicato in occasione della Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani, a gennaio di quest’anno. Una scelta che ha voluto sottolineare la ricerca spirituale di Silvestri alla luce delle sue collaborazioni ed amicizie nate all’interno del Segretariato Attività Ecumeniche, con il valdese Ricca e con varie comunità evangeliche, tra cui quelle dei pastori battisti Luca Negro e Italo Benedetti, autori di prefazione e postfazione.
Nato a Castel d’Azzano, in provincia di Verona, Silvestri ha esposto a Parigi, New York, Madrid, Osaka, Roma, Milano, Londra, Liverpool e Bruxelles e ha pubblicato con Edizioni San Paolo e Paoline. Ha collaborato in molti progetti con la Pontificia Università Gregoriana, i frati Francescani, i missionari Comboniani, la Conferenza episcopale italiana (CEI), l’Unione cattolica artisti italiani (UCAI), alcune Chiese battiste dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (UCEBI), l’Institut Catholique di Parigi, la Chapelle de l’Europe di Bruxelles, il Segretariato Attività Ecumeniche, il periodico “Riforma”, la Scuola di Alta Formazione in Arte e Teologia (Napoli), e vari programmi di attualità religiosa di Rai1, Rai2 e TV2000.