Una quarantina di opere esposte al Museo Civico “Edilberto Rosa”

NEWTUSCIA/UMBRIA – TERNI – Sarà inaugurata sabato 8 aprile, alle ore 17:00, la Mostra del Pittore amerino Aristodemo Zingarini, che esporrà le sue opere presso il Museo Civico “Edilberto Rosa”, sino al prossimo 22 maggio.

È la prima retrospettiva dedicata al pittore Aristodemo Zingarini (1878-1944),  dopo quella tenuta a Roma nel decennale della morte (1954).

Romano di nascita ma amerino d’adozione, l’artista si formò all’Accademia di Francia di Villa Medici sul Pincio nei primi anni del Novecento, per poi tornare ad Amelia, dove fu anche sindaco (1922-23) e podestà (1933-35).

Nella Mostra, saranno esposti oltre quaranta quadri, tra i più significativi della sua intera produzione degli anni tra 1906 e 1942, rappresentativi di diverse fasi e ambiti d’interesse dell’artista (paesaggi, nature morte, ritratti), epigono in terra umbra del verismo italiano tardo ottocentesco.

La mostra è curata da Fabrizio Razza, il catalogo da Massimiliano Bardani e Domenico Cialfi. Il testo del catalogo ospita, tra gli altri, un originale contributo critico di Alfredo Accatino, noto creativo italiano, autore di alcuni recenti grandi eventi (Cerimonie Olimpiche e Paralimpiche di Torino 2006, Expo Milano 2015) e dei volumi di storia dell’arte della serie Outsiders, pubblicati da Giunti.

L’evento, è stato organizzato dal Centro Studi Storici di Terni, con il patrocinio del Comune di Amelia e finanziato dalla Fondazione CARIT, avvalendosi della collaborazione della società Sistema Museo e della Red Photographic Dark Room.