NewTuscia – ROMA – “La sinistra europea ha mandato in scena al Parlamento europeo uno show indegno. Attaccare il governo Meloni per un’azione che non ha mai fatto è una fake news che viene divulgata e che si fa forza dei membri dello stesso parlamento UE per propagandare qualcosa di falso. In Italia non esiste una legge che autorizzi le registrazioni di figli di coppie omogenitoriali, non è consentito e questo lo sanno bene anche il sindaco di Milano e tutti gli esponenti delle sinistre. Se il PD e i suoi alleati avessero voluto una legge del genere, avrebbero potuto farla nei dieci anni passati al governo, ma evidentemente non l’hanno ritenuta prioritaria. La Cassazione e il prefetto di Milano si sono limitati a rappresentare al sindaco di Milano la legislazione vigente, ma da sinistra urlano alla deriva autoritaria, facendo danni incalcolabili all’immagine dell’Italia. Trovo indegno che si prenda l’aereo per venire a Bruxelles ad attaccare il governo della propria nazione. Questa è una vergogna tipica dei partiti della sinistra italiana, che evidentemente non hanno il benché minimo senso di appartenenza a questa nazione”. 

È il commento dell’europarlamentare di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, copresidente del gruppo dei Conservatori al Parlamento europeo, all’iniziativa a Bruxelles con la partecipazione del sindaco di Milano.