NewTuscia  – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

“La ruralità è un valore fondante e al tempo stesso uno dei tasselli più importanti del nostro sistema economico. Difendere l’agricoltura significa difendere paesaggi e turismo della Tuscia. Agricoltura e tutela del paesaggio dovrebbero diventare dei punti fermi anche all’interno delle scuole del nostro territorio”. A dichiararlo è la segretaria generale della Uil scuola di Viterbo, Silvia Somigli.

 

“Il fatto di aver celebrato a Viterbo il convegno dei delegati del Fondo per l’ambiente italiano (Fai) – ha poi proseguito Somigli – rappresenta per il nostro territorio non solo un valore aggiunto, ma il giusto riconoscimento del suo ruolo e della sua agricoltura. Il paesaggio e lo studio della ruralità, con tutti i suoi risvolti, deve diventare un punto di riferimento anche per gli istituti comprensivi e superiori del territorio. Difendere l’agricoltura significa difendere i contesti antropologici che la caratterizzano, significa tutelare la sua economia e fare in modo che sia sempre più al servizio del territorio. Difendere l’agricoltura, significa coltivare il futuro”.