NewTuscia – RONCIGLIONE – Ronciglione, la Città di uno dei Carnevali più belli d’Italia, dà appuntamento ai tre grandi Corsi di Gala del 2023 e ai tanti eventi del Carnevale ronciglionese. Dal 29 gennaio al 21 febbraio, Ronciglione si trasforma nella città del divertimento tra sfilate, corsi di Gala, maschere, artisti di strada, gastronomia, veglioni e appuntamenti gastronomici. Uno spettacolo sempre nuovo, entusiasmante e affascinante.

Anno dopo anno il nostro Carnevale è cresciuto, entrando di merito tra i Carnevali più belli d’Italia. Due anni stop forzato non hanno fatto che aumentare la voglia di noi ronciglionesi di vivere, respirare e dare nuovo impulso ad una delle tradizioni più antiche di Ronciglione. Carnevale è sinonimo di tradizione e al contempo di innovazione; è artigianalità ed estro, creatività ed impegno, passione ed emozione. La macchina organizzativa del Carnevale è in moto da mesi e le novità di questa edizione saranno molte. Questo Carnevale tanto atteso avrà però un retrogusto amaro per tutti noi, perché mancherà una figura importante, quella di Claudio Caterini, ex presidente dei Nasi Rossi recentemente scomparso a soli 52 anni. Sono certo che tra divertimenti, balli e risate, ogni ronciglionese avrà un pensiero per lui. Vivere a pieno questo Carnevale sarà il modo più bello per onore il suo ricordo – ha dichiarato il sindaco Mario Mengoni. 

In programma tre grandi Corsi di Gala – il 29 gennaio, il 5 e 19 febbraio – con il 330esimo che animerà le vie del centro questa domenica alle ore 16. Ma l’intera giornata sarà all’insegna degli eventi: a partire dalle ore 11 il “Carnival Street Artist Show”, il Festival degli artisti di strada, a seguire la rappresentazione goliardica “roncionese” a cura del “Padiglione delle Meraviglie” e alle ore 12.00 l’apertura degli stand dei prodotti tipici e gastronomici. Si entra nel vivo alle ore 15, con l’esibizione della Banda cittadina “Alceo Cantiani” e Majorette e la parata Storica degli Ussari.

La stessa programmazione di eventi sarà ripetuta domenica 5 febbraio, in occasione del secondo appuntamento con il Corso di Gala e la sfilata dei carri allegorici.

Tanti gli appuntamenti da non perdere anche nella settimana clou del Carnevale, che si apre il 16 febbraio, giovedì grasso, con il rintocco del Campanone alle 14.30, e si conclude martedì 21 febbraio, con la Morte di Re Carnevale. Il Campanone di Carnevale suona per annunciare il ritorno del Re Carnevale ed apre la follia di Carnevale, con la Parata Storica degli Ussari, il Gran Carnevale dei Bambini e l’offerta di tozzetti e vino da parte della Confraternita di Sant’Orso. Sabato 18 febbraio è invece il Sabato Ghiotto: imperdibili la Carnevale Soap Box Race – parata di carrozzette – ed il pomeriggio gastronomico, con protagonisti Polentari, Tripparoli e degustazione di porchetta.

Lunedì 20 febbraio è dedicato a loro, i Nasi Rossi, con la 123esima Tradizionale Carica (la cosiddetta “pitalata”, con pitali colmi di rigatoni al sugo) e degustazioni a cura dei FaciolariGran finale martedì Grasso, il 21 febbraio, con il Gran Carnevale dei Bambini e mascherate spontanee in piazza.

Con la rappresentazione della Morte di Re Carnevale, il corteo funebre, la tradizionale fiaccolata della Compagnia della Penitenza e della Compagnia della Buona Morte ed il lancio del globo aerostatico, i ronciglionesi salutano il loro amato Re, in attesa del suo ritorno l’anno prossimo.