NewTuscia – VITERBO – La Provincia di Viterbo ha partecipato oggi all’incontro di presentazione del progetto “Le comunità educative digitali nelle Province”, nelle sale del Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Roma Tre. Durante il kick off meeting è intervenuto per conto della Provincia di Viterbo, partner del progetto, il Consigliere Eugenio Stelliferi, con delega alla Formazione e Rete Scolastica. Hanno partecipato anche il Dirigente del Settore Finanziario Patrizio Belli, il Segretario generale Francesco Loricchio ed il Direttore del CPFP Scuola Alberghiera Alessandro Allegrini, con una piccola delegazione di studenti del centro provenienti dai corsi di formazione professionale di cucina e sala/bar.

Il progetto, che vede come capofila e promotore l’Unione delle Province del Lazio (UPI) nell’ambito del Programma Azione ProvincEGiovani 2021, si propone di costituire una rete stabile di collaborazione tra le quattro Province del Lazio (Viterbo, Rieti, Frosinone e Latina), il Club dei Dirigenti delle Tecnologie dell’Informazione e il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università Roma Tre con la finalità di assicurare alle scuole e agli enti locali di ogni territorio un punto di riferimento per la promozione delle competenze digitali tra i giovani che frequentano le scuole secondarie superiori e i corsi di formazione professionale e che vogliono sviluppare un percorso di studio e di lavoro in questo campo.

L’obiettivo del progetto è la realizzazione di comunità educative digitali che vedono come protagonisti i giovani, coinvolgendo le scuole superiori o centri di formazione professionale dotati di laboratori informatici. L’attività è rivolta a tutti i giovani da 14 a 35 anni per i percorsi di alfabetizzazione, di formazione specialistica e di orientamento.

Il progetto si propone di promuovere lo sviluppo delle competenze e della cultura digitale tra i giovani delle province del Lazio per arricchire e qualificare l’offerta educativa e culturale dei territori, coinvolgendo i giovani in percorsi partecipati di impegno e cittadinanza attiva nelle loro comunità di riferimento per favorire un uso consapevole delle tecnologie. Tra le azioni che verranno intraprese: rafforzare le competenze digitali e promuovere l’apprendimento delle discipline STEM, sensibilizzare gli allievi sui rischi del digitale e sul cyberbullismo, promuovere le nuove tecnologie quale leva per start up e idee di sviluppo.

Dall’intervento del consigliere provinciale Stelliferi: “La sfida che abbiamo davanti è quella di creare delle vere e proprie “comunità educative digitali” sostenibili nel tempo. Una infrastruttura educativa partecipata in cui saranno coinvolti attivamente le ragazze e i ragazzi e i soggetti più disagiati e vulnerabili del territorio per garantire loro una formazione e un orientamento adeguato sulle competenze digitali, che sono diventate ormai centrali ed indifferibili anche per lo sviluppo dei nostri territori”.

“Come Provincia di Viterbo metteremo a disposizione risorse, strutture e professionalità” – prosegue Stelliferi – “affinché i risultati attesi vengano raggiunti nei tempi stabiliti. Nella fattispecie ci occuperemo di progettare, gestire ed erogare un apposito Progetto formativo per le scuole coinvolte, in particolare i Centri di Formazione Professionale di Viterbo, Capranica e Civita Castellana gestiti dalla Provincia, con l’obiettivo di creare una Comunità Educativa Digitale e lo sviluppo di attività di formazione specialistica e di orientamento professionale nei confronti dei giovani coinvolti.”

Provincia di Viterbo
SFP Viterbo – Sistema Provinciale di Formazione Professionale