NewTuscia – VITERBO – Sono state attivate le postazioni POS per i pagamenti dei servizi presso gli uffici comunali di Viterbo e degli ex Comuni. Il servizio è stato attivato nell’ottica della semplificazione delle procedure amministrative e dei rapporti con la Pubblica Amministrazione.
“Un servizio basico che tuttavia fino ad non era mai stato garantito ai cittadini” – commenta la Sindaca Frontini – “e che finalmente diventà possibile grazie al prezioso lavoro di squadra portato avanti dall’assessore ai servizi al cittadino Katia Scardozzi, dal Comandante Mauro Vinciotti responsabile del settore Servizi al cittadino, cittadinanza attiva e partecipazione – amministrazione digitale, del consigliere delegato all’innovazione digitale Simone Onofri e di tutto lo staff del CED”.
“Il sistema nazionale PagoPa per i pagamenti a favore delle Pubbliche Amministrazioni, è realizzato per semplificare e aumentare la qualità e la quantità di servizi offerti da ogni PA ed effettuarli nella massima sicurezza” – commenta l’assessore Katia Scardozzi – “un Comune capoluogo come Viterbo non può non garantire questo tipo di servizi, è un passo avanti verso la digitalizzazione, mettendosi in realtà al pari con qualcosa che avrebbe già dovuto essere prassi ma che, per Viterbo, è una piccola conquista”.
“Il Comune di Viterbo” – aggiunge il consigliere Onofri – “ha deciso di avviare il processo di installazione dei Pos PagoPa (point of sale), nell’ottica di conformarci a determinati standard e regole definiti da AgID (Agenzia per l’Italia Digitale)”.
Nello specifico, i POS installati e attivi sono:
– 1 Pos cordless per i Servizi Cimiteriali (via garbini)
– 6 Pos per l’anagrafe così suddivisi:
1 Pos Anagrafe, Piazza Fontana Grande,
2 Pos Anagrafe, Via Garbini
1 Pos Anagrafe, Bagnaia
1 Pos San Martino
1 Grotte S.Stefano
– 1 Pos per il Teatro Unione
-1 Pos per Promotuscia, Piazza Martiri d’Ungheria
I vantaggi per l’Ente sono diversi, tra cui una riconciliazione contabile automatica dei pagamenti anche in tempo reale e un avvio di un percorso di alfabetizzazione digitale con incrementi dei canali di incasso.
Inoltre, per i cittadini diminuiranno i tempi di attesa allo sportello, con un servizio rapido ed efficiente con tempi di transazione medi stimati intorno ai 30secondi.