NewTuscia – VITERBO – Nell’ambito dell’intensificazione dei quotidiani servizi di controllo nel centro storico, nella serata di ieri personale della Polizia Di Stato – Squadra Volante dell’ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Viterbo -, transitando in una strada del centro storico del capoluogo ha notato una ragazza incappucciata che, in maniera repentina, cedeva denaro ad un individuo di colore ricevendo in cambio un involucro che metteva immediatamente in tasca.

Alla vista degli operatori entrambi si sono dati alla fuga, ma l’uomo è stato raggiunto dai poliziotti in un vicino stabile e fermato, con non poche difficoltà vista la forte resistenza opposta, davanti ad un appartamento dove era presente un altro soggetto.

Gli Agenti hanno proceduto alla perquisizione dei due stranieri, entrambi trentenni di origine africana, nonché della loro abitazione rinvenendo oltre 100 ovuli avvolti in cellofan contenenti sostanza stupefacente del tipo eroina per un peso complessivo di quasi 100 grammi, 1 barattolo con all’interno del metadone, quasi 1.300 euro in contanti suddivisi in banconote di diverso taglio e materiale vario idoneo al confezionamento delle dosi compreso un bilancino di precisione.

I due extracomunitari sono stati tratti in arresto e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’odierna udienza direttissima all’esito della quale è stato convalidato il provvedimento e disposta per entrambi la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.