NewTuscia – RONCIGLIONE – Proseguono le attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ronciglione, che nel fine settimana ha portato all’arresto di 3 persone ed al sequestro di quasi 2 etti di sostanza stupefacente, di vario tipo.

I Carabinieri delle Stazioni di Capranica e Bassano Romano,  nel corso di un controllo congiunto dei locali e della circolazione stradale, hanno sottoposto a controllo un’autovettura con  a bordo due ragazze del posto le quali, pur risultando perfettamente in regola nei controlli dei documenti di guida e dell’autovettura, le ragazze hanno mostrato particolare fretta e poca collaborazione. I militari insospettiti dall’atteggiamento delle due ragazze hanno deciso di eseguire un controllo più accurato della vettura, che ha dato esito positivo, rinvenendo un’inaspettata varietà di droga: 6 dosi di cocaina, 1 di eroina ed 1 dose di hashish.  A quel punto si è deciso di estendere la perquisizione alle abitazioni delle ragazze e anche qui sono stati rinvenuti altri 30 grammi di marjiuana, già suddivisa in dosi, verosimilmente pronta per lo spaccio, ed anche un bilancino. Il materiale è stato quindi sequestrato e le ragazze dichiarate in arresto e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Sempre nel fine settimana i Carabinieri della Stazione di Sutri hanno sottoposto a controllo un’autovettura e, dopo la verifica della regolarità dei documenti, hanno esteso il controllo rinvenendo alcune dosi di hashish. Per questa ragione i militari hanno deciso di procedere ad una perquisizione domiciliare nei confronti dei due soggetti occupanti è l’intuito è stato premiato: in una abitazione dei due uomini sono stati rinvenuti, complessivamente, 130 grammi di hashish,  un bilancino di precisione nonché del materiale per il confezionamento. Terminate le verifiche si è proceduto alla segnalazione alla Prefettura come assuntore nei confronti di uno dei soggetti controllati, mentre a carico dell’altro, trovato in possesso del maggior quantitativo, è scattato l’arresto. Anche in questo caso il materiale è stato sequestrato e l’arrestato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Inoltre, sempre nella corso della scorsa notte, a Sutri, è stata data esecuzione alla misura degli arresti domiciliari nei confronti di un 30enne, originario della provincia di Latina, responsabile di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Ricordiamo che fino alla sentenza definitiva per la legge italiana vige la presunzione di innocenza.