NewTuscia – VITERBO – La Viterbese esce tra i fischi dopo la deludente sconfitta per 3-1 contro il Messina. I Siciliani sono andati in gol all’inizio della ripresa con Catania che ha sfruttato un errore di Riggio ed hanno raddoppiato al 9′ grazie ad un tiro all’incrocio dei pali da fuori area di Kragl. La Viterbese ha accorciato le distanze nei minuti finali grazie ad un calcio di rigore siglato da Marotta, ma poi ha subito il definitivo tris avversario dopo un contropiede di Marino. Nel primo tempo la Viterbese aveva avuto due buone occasioni con d’uffizi, ma anche il Catania si era visto negare il gol del Vantaggio da uno strepitoso intervento di Bisogno. Il Messina è sembrato più squadra rispetto alla Viterbese che ha schierato solamente uno dei nuovi acquisti. La formazione di Emanuele pesoli è sembrata troppo fragile a centrocampo. Torna a vacillare la panchina del tecnico Emanuele Pesoli.

VITERBESE (4-4-2): Bisogno; Pavlev, Devetak, Riggio (41’st Kone), Ricci; Rodio (8’st Marotta), Mungo (20’st Montaperto), Megelaitis, D’Uffizi (20’st Rabiu); Volpicelli, Polidori. A disp. Dekic, Monteagudo, Renault, Spolverini, Meola, Cats, Aly Ndom, Carannante, Barillà. All. Pesoli
MESSINA (4-4-2): Fumagalli, Berto, Trasciani, Ferrara, Versienti, Kragl (24’st Grillo), Fofana, Mallamo (37’st Marino), Catania (24’st Fiorani), Balde (13’st Konate), Perez (37’st Zuppel). A disp. Daga, Marino, Ferrini, Grillo, D’Amore, Iannone, Curiale. All. Raciti
Arbitro: Adalberto Fiero sez di Pistoia (Ass. 1 Antonio Piedipalumbo di Torre Annunziata, Ass. 2 Roberto Allocco di Bra, IV° Mattia Maresca di Napoli)

Reti: 2’st Catania, 7’st Kragl, 36’st rig. Marotta, 44’st Marino

Note – ammoniti Trasciani, Catania (M), Ricci, Megelaitis (V). Corner 7-2. Recupero 2’pt-5’st. – Spettatori 1020.

Di redazione.